Diregiovani insieme a studenti e docenti per dire NO alla violenza sulle donne

Domani un evento online per la giornata del 25 novembre
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – La violenza di genere è una piaga radicata nella cultura italiana, che è diventata ancora più profonda a causa del lockdown. Un report del Servizio analisi criminale interforze ha dimostrato infatti che, durante i mesi di quarantena, mentre le altre tipologie di reato hanno subito una battuta d’arresto, le violenze e i femminicidi in contesto familiare sono invece sensibilmente aumentati.

Per questo la ricorrenza di domani 25 novembre, la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, assume quest’anno un valore ancora più importante. diregiovani.it ha deciso di celebrarla con un evento in diretta dalle 12.30 sui canali Youtube e Facebook, mettendo la scuola al centro. Per ribadire che “la scuola deve essere il luogo di una battaglia culturale contro la violenza di genere”, come dichiara Marina Di Foggia, vicepreside dell’IIS ‘Einaudi’ di Roma che parteciperà all’evento insieme alla collega Pansini, che ha scritto i testi del video ‘I’m locked up and down dont’let me drown’ realizzato dalla 5B.

Dopo il video interverranno due studenti protagonisti: Letizia Montoya che interpreta Desdemona e Federico Picconi che interpreta Otello. Ci sarà anche il Polo tecnologico scientifico ‘Brutium’ di Cosenza e la sua dirigente Rosita Paradiso, che è convinta che “la scuola è fondamentale nell’educazione e la sensibilizzazione dei ragazzi alla parità di genere, perché, soprattutto nei progetti extracurricolari, può e deve smuovere le loro coscienze in profondità per sradicare degli stereotipi in cui è spesso immerso il contesto familiare”. 

Insieme alla dirigente scolastica interverranno gli studenti Alessandro Barletta e Gaia Brunetti. Un istituto da sempre attento a queste tematiche e che quest’anno promuove il progetto ‘CxC: Comunicazione=Cultura’ in collaborazione con diregiovani.it. Una nuova campagna di informazione rivolta ai giovani e agli adulti di riferimento nata con l’obiettivo di fare prevenzione e sostengo ma anche per dare voce ai ragazzi e alle scuole che promuovono buone pratiche e progetti sul tema della violenza sulle donne.

In collegamento ci sarà anche Nadia Accetti, presidente dell’Associazione ‘DonnaDonna onlus’, che nasce dalla sua dolorosa esperienza personale, una testimonianza reale di vittoria sui disturbi del comportamento alimentare, di cui ha sofferto per più di 10 anni rischiando la vita, superando una violenza subita e taciuta.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Redazione Diregiovani
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it