Abbiamo fatto sesso e poi è sparito. Per me era una cosa importante…

Ciao esperti,
sono una ragazza di 16 anni e ho un problema che non posso risolvere con l’aiuto dei miei genitori: la notte di capodanno ho avuto un rapporto sessuale con un ragazzo, lui è mio amico da qualche anno e mi è sempre piaciuto ma ora che abbiamo fatto sesso è sparito nel nulla e non mi risponde neanche ai messaggi…mi sento a pezzi, per me era una cosa importante ma con il suo comportamento ha perso tutta la sua importanza e riesco a vederla solo come una cosa squallida…sono tanto triste e da giorni non ho voglia di fare nulla, come posso trovare la forza di reagire??

Anonima


Cara anonima,
ci rendiamo conto di quanta sofferenza si racchiuda in queste tue poche righe e di come possa essere difficile affrontare da sola tale situazione.
La tristezza e l’apatia che provi ci sembrano emozioni legittime: hai vissuto un’esperienza che hai tanto desiderato, ma che si è sviluppato in un modo che non ti corrisponde, e questo può essere molto doloroso. Aprirsi e affidarsi all’altro è sicuramente un’esperienza importante e bella. Ma talvolta può capitare di essere frantesi, di non aver compreso fino in fondo cosa l’altro cercava in noi, e cosa noi cercavamo nell’altro.
Aver interrotto la comunicazione, ti mette in una posizione difficile, in cui la relazione di fatto è bloccata.
Ci sembra importante, in questi casi, prendersi cura di se stessi. Concentrandosi su ciò che ci fa bene: la chiacchera con un’amica, la musica, un bel film. Focalizzati su di te, tenendo ben a mente il tuo valore. Ricorda a volte può capitare di vedere nell’altro qualcosa in più di ciò che è. Prova a ripensare e a riflettere sul come vi siete avvicinati l’uno all’altra, ti potrebbe aiutare ad avere una visione di insieme. Queste esperienze, nonostante siano dolorose, aiutano a crescere e a comprendere cosa realmente vogliamo per noi. 
Tristezza ed apatia non sono necessariamente emozioni negative, ma possono diventare invece dei ponti verso l’accettazione di quello che è stato e l’apertura verso quello che verrà. Prenditi il tempo di cui hai bisogno così come il tuo amico si sta prendendo il suo. Se non senti di poterne parlare con i tuoi genitori, magari ci sono degli amici di cui ti fidi con cui puoi condividere le tue emozioni.
Ci auguriamo che presto tu e lui riuscirete a parlare e ad avere il confronto che desideri. Se vuoi torna a scriverci per raccontarci come stai, ti leggeremo con piacere.
Un caro saluto

2021-08-06T14:25:42+02:00