Vivo costantemente con la paura che mi tradisca ancora…

Il mio compagno mi ha tradita, ho letto le sue chat sull’ipad. È successo circa un anno e mezzo fa, io l’ho scoperto a settembre. Inutile dirvi l’inferno che è diventata la mia vita! Prima ci siamo lasciati, io sono impazzita e lui è dovuto letteralmente scappare dai suoi genitori, poi a poco a poco abbiamo ricominciato a parlare. Lui diceva di essere pentito, dispiaciuto, ecc ecc… non avrei mai e poi mai voluto perdonarlo, pensavo che sarei stata forte, che l’avrei cancellato dalla mia vita. Invece dopo un po’ ho iniziato ad avere paura sia di perderlo che di restare da sola. La notte mi svegliavo con crisi d’ansia, il giorno non facevo altro che disperarmi. Quando non lo sentivo avevo paura che fosse con qualcun’altra. Mi sono sentita tremendamente sola, non andavo a lavoro non frequentavo le amiche né la mia famiglia. Ho avuto paura di morire. Non sono riuscita a reggere a questo dolore che si calmava solo quando lui era con me, mi chiamava e chiedeva perdono. Mi vergogno moltissimo del tipo di donna che sono stata e che ancora mi sento. Adesso lui è tornato a casa, ma dentro di me mi sento vuota, come se vivessi una vita non mia. Vivo costantemente la paura che lo faccia di nuovo e sono spesso cattiva con lui, lo offendo e lo tratto come penso si meriti, ma lui dice di essere stanco e che non ce la fa più. Come si esce da questa situazione come si supera un tradimento o forse sono cose che non passano più una volta successe sono successe e basta? Vi prego aiutatemi

Anonima


Cara Anonima,
da quel che ci racconti sembra tu stia affrontando davvero un momento difficile in cui diventa sempre più necessario fare una scelta. Comprendiamo quanto dispiacere e dolore possa esserci dietro la perdita di fiducia. Ti crolla il mondo addosso, perdi ogni punto di riferimento, ti senti smarrita, inadeguata, probabilmente sbagliata. Comincia il valzer delle colpe e della rabbia assoluta. Ti è franata ogni certezza e non vi è un manuale che suggerisce come affrontare questo dolore, come cancellarlo o dimenticarlo. Con il tempo quello che puoi fare è trovare la forza di trasformarlo. Puoi scegliere di perdonare lui ma soprattutto te stessa e provare a dare una vera possibilità al vostro rapporto che parte proprio da quella frattura e da tutte quelle cose che non andavano. O sentirti libera di prendere tutto il tempo e lo spazio necessario che serve a te per mettere ordine. Ci sono sempre grandi aspettative sulla relazione, sul giudizio che gli altri hanno di noi. Questa rottura sembra aver risvegliato in te paure profonde, vissuti emotivi importanti che hanno bisogno di essere accolti. 
Prova a ritagliarti dei momenti per poter riflettere realmente se è di questo che hai bisogno, se hai paura di restare sola, se puoi trovare un modo per incanalare la tua rabbia. Potreste magari anche scegliere una terapia di coppia che possa aiutarvi a trovare degli strumenti per superare questo momento di empasse.
Speriamo di essere stati di aiuto.
Un caro saluto!

2021-08-05T14:13:06+02:00