VIDEO | Scuola, al liceo Severi di Milano musicoterapia con persone affette da Alzheimer

È il progetto 'Fuori dal coro', realizzato dall'istituto milanese durante la pandemia insieme alla onlus 'Walter Vinci'
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

MILANO – Studenti in alternanza scuola-lavoro e anziani fragili, affetti da Alzheimer e altre forme di decadimento cognitivo, che ‘curano’ la loro memoria (anche) con il canto. Così, attraverso l’unione tra gli opposti, la musicoterapia è diventata un’esperienza di cittadinanza attiva intergenerazionale per una classe di studenti del liceo ‘Severi’ di Milano e i coristi di ‘Sonoramente’, persone con memoria fragile. È il progetto ‘Fuori dal coro’, realizzato dall’istituto milanese durante la pandemia insieme alla onlus ‘Walter Vinci’ che opera a Milano dal 2008 e dal 2015 porta avanti sia percorsi di musicoterapia con malati di Alzheimer sia percorsi di consapevolezza con le nuove generazioni.

Il risultato è un video, oltreché una campagna di comunicazione sui social, in cui ragazzi e ragazze raccontano la loro esperienza con l’associazione, dall’incontro con i musicoterapeuti a quelli con i cosiddetti ‘caregiver’ dei coristi. “Un’occasione per riscoprire la forza della musica, anche a distanza, come strumento di ricordo e unione”, commentano dall’associazione.

“La musica salverà il mondo- scrive Chiara, studentessa del ‘Severi’, in un post sulla pagina Instagram del progetto– Io non lo so, di certo per me è importantissima e dopo quest’esperienza ho capito che anche per le persone malate di Alzheimer la musica è essenziale, perché grazie alle canzoni, grazie alla possibilità di cantare, riescono ad essere felici, a vivere emozioni che li fanno sentire vivi. Quindi magari la musica non salverà il mondo, ma salverà me e le persone che partecipano al coro di Sonoramente”.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Fuori Dal Coro (@fuoridalcoro2020)

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Redazione Diregiovani
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it