Disney vieta ai minori di 7 anni Gli Aristogatti, Peter Pan e Dumbo

Disney vieta ai minori di 7 anni Aristogatti, Peter Pan e Dumbo

Le tre pellicole bandite dagli account dei bambini su Disney+ perché "veicolano contenuti razzisti"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Denigrano popolazioni e culture, veicolano stereotipi sbagliati, contengono messaggi dannosi. Prosegue il “revisionismo storico” di Disney, che in Gran Bretagna, ha deciso di vietare ai minori di 7 anni alcuni dei suoi classici su Disney+. “Peter Pan, “Gli Aristogatti” e “Dumbo” sono stati bollati come “razzisti” e riservati ad un pubblico adulto nel catalogo della piattaforma streaming. I contenuti rimangono, ma sono stati rimossi dagli account dei bambini.

Nel dettaglio, in “Peter Pan” (1953) i nativi americani sono chiamati “pellerossa”; ne “Gli Aristogatti”(1970) il gatto siamese Shun Gon sarebbe improntato sui cliché asiatici e reso stereotipo negativo della cultura orientale; i corvi di “Dumbo” (1941), invece, ridicolizzerebbero la schiavitù afroamericana. Nel mirino anche il film del 1960 “Robinson nell’Isola dei Corsari”, dove i pirati sono etichettati come “faccia gialla” e “faccia marrone”.

Già dallo scorso ottobre, alcune pellicole su Disney+ sono precedute da un disclaimer che avvisa lo spettatore dei contenuti “dannosi” in esse presenti: “Questo programma include rappresentazioni negative e/o denigra popolazione e culture. Questi stereotipi erano sbagliati allora e lo sono ancora. Piuttosto che rimuovere questo contenuto, vogliamo riconoscerne l’impatto dannoso, imparare da esso e stimolare il dibattito per creare insieme un futuro più inclusivo”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Gloria Marinelli
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it