"Raised by wolves", la prima serie tv di Ridley Scott arriva su Sky

“Raised by wolves”, la prima serie tv di Ridley Scott arriva su Sky

Il regista porta le atmosfere dei suoi capolavori "Alien" e "Blade Runner" in 10 episodi di fantascienza distopica
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Fantascienza distopica, di grandissimo impatto visivo e in grado di affrontare temi importanti e attuali, dagli interrogativi sul senso stesso della vita agli estremismi religiosi e i conflitti che questi generano. Può essere riassunta così la prima serie tv di Ridley Scott, “Raised by wolves – Una nuova umanità”.

Il regista di “Blade Runner”, “Alien”, “Prometheus” e ” The Martian” ha puntato in alto con un’ambiziosissima produzione sci-fi in dieci episodi,  che debutterà l’8 febbraio dalle 21.15 su Sky e in streaming su NOW TV.

Le atmosfere dei più amati dei capolavori di fantascienza del premiato regista inglese tornano, più suggestive e minacciose che mai, in una serie Tv che già è stata rinnovata per una seconda stagione. Scott è alla produzione e alla regia dei primi due episodi, la serie è scritta dallo sceneggiatore di “Prisoners” Aaron Guzikowski, in questa occasione anche showrunner.

La trama

“Raised by wolves – Una nuova umanità” racconta di due androidi, Madre (Amanda Collin) e Padre (Abubakar Salim), fuggiti da una Terra devastata dalla guerra tra atei militanti e un ordine religioso di derivazione cristiana, quello dei Mitraici, per colonizzare il pianeta Kepler-22b. Gli androidi portano con sé embrioni umani con cui iniziare una nuova civiltà

Dodici anni dopo, solo un bambino, Campion, è sopravvissuto. Mentre le prospettive per il futuro della colonia appaiono cupe, i tre scopriranno che non sono gli unici rifugiati dalla Terra in questa parte dell’universo.

Insieme a loro una colonia umana è sbarcata sul pianeta vergine. Tra loro membri dell’ordine religioso e atei, come Marcus, interpretato da Travis Fimmel (Vikings). Mentre la colonia umana minaccia di essere distrutta dalle differenze confessionali, gli androidi imparano che controllare le credenze degli esseri umani è un compito arduo e insidioso.

Il trailer

 

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Redazione Diregiovani
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it