Scuola: nel 2020 +15% di insegnanti iscritti alla piattaforma eTwinning

Italia al secondo posto in Europa con oltre 90 mila registrati
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – La piattaforma europea eTwinning per la collaborazione a distanza tra scuole segna +300% di insegnanti iscritti durante i mesi di lockdown. Nonostante l’emergenza sanitaria, che ha interessato buona parte dello scorso anno scolastico, le scuole italiane si confermano ai primi posti in termini di partecipazione, risultati e riconoscimenti all’interno di eTwinning, la più grande community europea di insegnanti attivi in progetti collaborativi tra scuole.

Il 2020 ha fatto registrare un incremento costante dei docenti italiani iscritti, con 12.713 nuovi registrati, segnando un aumento del 15% circa rispetto al 2019. L’Italia è attualmente il secondo Paese eTwinning – tra i 43 aderenti all’azione è seconda solo alla Turchia – per numero di insegnanti registrati, con un totale di 91.658 docenti (più del 10% dei circa 890.000 totali).

In particolare, nel mese di marzo 2020, eTwinning ha registrato una forte crescita di iscrizioni in Italia, con 2393 nuovi docenti registrati, contro i 705 dello stesso periodo del 2019: oltre il 300% di incremento. L’aumento esponenziale è legato all’iniziativa “SOS Didattica a Distanza”, che l’Unità nazionale eTwinning Indire ha lanciato nella prima parte del 2020 a supporto dei docenti italiani per far fronte alla chiusura delle scuole, offrendo risorse, materiali e webinar di formazione dedicata agli insegnanti impegnati nella DaD.

I dati fanno segnare un trend positivo  anche rispetto ai nuovi progetti di collaborazione eTwinning attivati dai docenti, i quali hanno superato quota 3.500 per il quarto anno di fila. Nel 2020, nonostante la chiusura delle scuole dovuta alla pandemia, sono state attivate 3.640 nuove collaborazioni con scuole straniere. Con questo dato l’Italia sale ad un totale di circa 32.085 progetti attivati dal 2005, confermandosi il terzo Paese eTwinning dopo Turchia e Polonia.

Regioni più attive e paesi europei coinvolti nei progetti

Nel 2020 le regioni che hanno visto più adesioni sono state Piemonte (2100 nuovi docenti registrati), Campania e Lombardia. Rispetto al numero di progetti attivati in primato va alla Sicilia, con 677 nuove collaborazioni attivate, seguita da Campania e Puglia. Nel 2020 circa il 50% dei progetti eTwinning di insegnanti di istituti italiani sono stati attivati con scuole di Turchia, Francia, Spagna e Polonia.

Cos’è eTwinning?

Nata nel 2005 su iniziativa della Commissione europea, eTwinning è tra le azioni del Programma Erasmus+ 2021-2027. Il progetto si realizza attraverso una piattaforma informatica che coinvolge insegnanti provenienti da 43 Paesi in Europa e nel mondo.

I docenti possono conoscersi e collaborare in modo semplice, veloce e sicuro, sfruttando le potenzialità del web per favorire un’apertura alla dimensione comunitaria dell’istruzione e la creazione di un sentimento di cittadinanza europea condiviso nelle nuove generazioni. eTwinning è il tramite per aprirsi ad una nuova didattica basata sulla progettualità, lo scambio e la collaborazione, in un contesto multiculturale e con numerose opportunità di formazione e riconoscimento di livello internazionale.

In eTwinning è possibile realizzare progetti didattici a distanza in cui le attività sono pianificate e implementate mediante la collaborazione tramite TIC di insegnanti e alunni di almeno due scuole di Paesi diversi tra quelli aderenti a eTwinning (progetti europei) o dello stesso Paese (progetti nazionali).

La collaborazione e l’interazione tra le classi partner avviene all’interno di un’area virtuale detta “TwinSpace”, uno spazio di lavoro online dedicato al progetto, pensato per incentivare la partecipazione diretta degli alunni e consentire la personalizzazione del progetto didattico, fornendo strumenti e tecnologie ottimizzati per la comunicazione e la condivisione di materiale multimediale in modo semplice e sicuro.

Inoltre, i progetti eTwinning possono essere parte integrante del Piano Triennale dell’Offerta Formativa (PTOF) dell’istituto, contribuendo a evidenziarne la partecipazione alle politiche europee di cooperazione.

Info: etwinning.indire.it

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Redazione Diregiovani
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it