Super! lancia un hashtag contro la discriminazione | VIDEO

L'influencer Noa Planas per la Giornata Internazionale per l'eliminazione della Discriminazione Razziale
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – “Molti ragazzi oggi vengono ancora discriminati per il colore della pelle, ognuno di noi però nel suo piccolo può fare la differenza e io ogni giorno sui miei social faccio il possibile per combattere l’odio e trasmettere messaggi positivi”, afferma Noa Planas, influencer e creator nella crew di House of Talents.

Noa Planas, in occasione della Giornata Internazionale per l’eliminazione della Discriminazione Razziale, sarà impegnata in una campagna di sensibilizzazione su integrazione e lotta al razzismo. Ogni sera, da oggi al 21 marzo, su ‘Super!‘ – un canale di intrattenimento dedicato a bambini e ragazzi dagli 8 ai 12 anni, in onda sulla piattaforma SKY al canale 625 e sul Digitale Terrestre al canale 47 – l’influencer accenderà le lettere del logo, assegnando ad ognuna un significato diverso.

S di Solidarietà, U di Unicità, P di Parità, E di Empatia, R di Rispetto. L’obiettivo è quello di stimolare una riflessione sulla discriminazione razziale e sui diritti umani. L’invito che sarà fatto ai follower è quello di rispondere ad ogni forma di discriminazione con l’hashtag #amorenonrazzismo.

L’iniziativa è, quindi, una vera e propria call to action e i ragazzi saranno invitati anche a mandare la loro interpretazione personale dei valori assegnati alle singole lettere del logo sulla pagina Instagram di ‘Super!’. L’obiettivo del brand – che il 19 marzo spegne la sua nona candelina – è infatti proprio quello di rendere i ragazzi protagonisti e coinvolgerli direttamente attraverso contest e call to action dove sono liberi di esprimersi.

“Ancora una volta ViacomCBS Italia e Super! sono vicini ai ragazzi, aiutandoli con contenuti di qualità per comprendere e affrontare i temi della loro quotidianità. Per questo ritengo che sia importante accendere in loro la consapevolezza di cosa significhi discriminazione razziale. L’odio non porta mai a nulla di buono ed è giusto ricordarlo; magari parlandone tra amici o diffondendo la voce sui social con l’hashtag che abbiamo creato #amorenonrazzismo. In un mondo con 7,5 miliardi di persone è impossibile essere tutti uguali. Ma la diversità è ciò che caratterizza e distingue una persona dall’altra, non è qualcosa di negativo ‘essere diversi’, ed è importante passare questo messaggio al nostro giovane pubblico”, afferma Cecilia Padula, Senior Director Kids South Hub, ViacomCBS.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Alberta Testa
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it