1000 studenti per l’ottava edizione di Romanae Disputationes | VIDEO

Il confronto su temi filosofici
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Mille studenti delle scuole superiori si sono ritrovati via streaming, per l’ottava edizione del Concorso nazionale di filosofia per scuole superiori, ‘Romanae Disputationes’. Il tema di quest’anno è stato ‘Affetti e legami: Forme della comunità’. L’evento è cominciato con le semifinali del torneo di dibattito filosofico Age contra per passare alle lezioni con dialoghi di personaggi di spicco, come il filosofo Massimo Cacciari e Stefano Boeri che hanno disquisito rispettivamente su ‘Pensare la comunità. Affetti e legami e Progettare spazi per la comunità’.

Sabato 13 marzo poi, il professor Costantino Esposito dell’Università di Bari ha concluso i lavori e si sono succedute le premiazioni del Torneo di filosofia. I ragazzi che vi hanno preso parte hanno sottolineato la valenza di un’iniziativa come questa che oltre a creare una rete tra gli estimatori della disciplina filosofica, ha contribuito a confrontarsi su temi di attualità. Marco Ferrari, direttore di Romanae Disputationes che ha organizzato l’evento live ha commentato così la due giorni:

“Si tratta di un concorso di filosofia per studenti delle superiori che nasce dal desiderio di toccare tutte le dimensioni della filosofia, che nascono nel quotidiano scolastico ma che poi ci possono portare a dialogare e metterci a confronto con gli accademici e i ricercatori. Un concorso che nasce dal desiderio di fare filosofia al 100%. Un modo per rispondere alla domanda su cosa si desideri dalla scuola, per ampliare la capacità di coinvolgimento e la competenza in campo filosofico. Non abbiamo mai smesso, nonostante le difficoltà del momento, di crederci, creando un percorso per cui è valsa la pena nella misura in cui ha saputo alimentare e sostenere e rilanciare la domanda sul vero. Dimostrando che la scuola ha senso, anche a distanza”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Marco Vitrotti
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it