Camille Cabaltera si confessa a Dg: “L’odio verso gli asiatici c’è sempre stato”

L'ex X Factor - interprete di "Scegli", il brano del film Disney "Raya e l'ultimo drago" - si racconta tra musica e Asian Hate
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – È un inno di forza e di indipendenza quello che Camille Cabaltera canta per “Raya e l’ultimo drago”, la pellicola di Disney disponibile su Disney+ con abbonamento vip e dal 4 giugno per tutti coloro che hanno un account. L’artista interpreta “Scegli”, brano colonna sonora del film d’animazione e adattamento dell’originale “Lead the way” di Jhené Aiko. Un’esperienza che l’ex X Factor ha definito ai nostri microfoni inaspettata e bellissima: “Sono cresciuta con i film Disney e sapere che la mia voce sarà per sempre nei titoli di coda di uno mi ha lasciato tante emozioni”.

Contro le disuguaglianze…

“Raya e l’ultimo drago” ci presenta una principessa guerriera e coraggiosa con la quale Camille sente di avere tanti punti in comune. Su tutti l’indipendenza a tutti i costi da una storia d’amore e il background multiculturale.

Filippina di nascita e italiana d’adozione, Camille porta in alto la bandiera del “siamo tutti uguali” e non nasconde di aver vissuto in prima persona episodi legati a quello che recentemente è stato definito Asian Hate. “Da quando mi sono trasferita qui– racconta- c’è sempre stato un certo odio, non solo per gli asiatici ma per gli stranieri in generale. Ora ancora di più con il Coronavirus e la pandemia perché pensano che siamo tutti cinesi”. L’artista è certa: “Una persona non equivale alla sua personalità”. Così la paura costante: “Sin da quando ero piccola anche vedendo gli articoli sui giornali, quando capitava qualche fatto di cronaca che coinvolgeva gli asiatici la gente allargava il discorso su di te e questo significa essere una minoranza”.

Di questo e molto altro abbiamo parlato in diretta Instagram. Ecco il video se ve lo siete perso ↓

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Diregiovani (@diregiovani)

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Giusy Mercadante
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it