Federica Carta e Mydrama unite contro le discriminazioni nel singolo ‘Tocca a me’

Il brano è un potente inno alla diversità e una canzone di denuncia
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Dopo aver cantato di cyberbullismo, body positivity e self-love Federica Carta si fa portavoce di un nuovo messaggio sociale. In featuring con MYDRAMA lancia ‘Tocca a me’, un inno alla diversità, una canzone di denuncia per un’intera generazione impegnata contro ogni forma di omotransfobia. Il singolo, è un up-tempo che abbraccia pop, urban e contemporary R&B già disponibile in presave e da venerdì 21 maggio su tutte le piattaforme di streaming e download.

‘Tocca a me’, il 21 maggio anche il video ufficiale

Ad accompagnare ‘Tocca a me’, anche il video ufficiale in uscita il 21 maggio per la regia di Priscilla Santinelli. Nella clip, oltre alle due artiste, anche due rappresentanti della GenZ da sempre promotori dell’inclusività e in lotta per la parità di diritti: Muriel, celebre youtuber, influencer e attivista LGBTQ+ e Emanuele Ferrari, uno dei creators più influenti d’Italia.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Federica Carta (@federicapaper)

È a questi ragazzi che Federica e MYDRAMA parlano, dedicando loro abbracci, baci e carezze colmi di supporto e solidarietà. Alcuni insulti omofobi accompagnano le prime immagini della clip che diventa uno specchio sulla realtà più cruda, tra forme di discriminazione e violenza.

‘Tocca a me’, un messaggio di sostegno per la comunità LGBTQ+

Federica Carta e MYDRAMA hanno partecipato alla manifestazione dello scorso 8 maggio all’Arco della Pace di Milano a favore dell’approvazione del Ddl Zan contro l’odio omotransfobico, la misoginia e l’abilismo, e con ‘Tocca a me’ prestano le loro voci per un messaggio fatto di rispetto e diritti a sostegno della comunità LGBTQ+.

‘Tocca a me’, online il video ufficiale 

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Sausan Khalil
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it