Internet down, ecco perché alcuni dei più importanti siti sono crollati

Nessun attacco hacker come supposto all'inizio

Un massiccio blackout avvenuto questa mattina ha mandato offline per diversi minuti alcuni dei siti più importanti del mondo, tra cui New York Times, CNN, The Guardian ma anche Amazon, Twitch e Reddit.
L’hashtag #internetdown è entrato nelle tendenze Twitter mondiali, mandando in confusione il web.

Ma cosa è successo?

In realtà non è stato internet a crollare. Né tanto meno un attacco hacker ipotizzato all’inizio. La responsabilità è un errore di programmazione di Fastly, fornitore di servizi di cloud computing americano tra i più importanti del mondo. Proprio all’azienda si appoggiano i siti andati offline nelle scorse ore.
Come spiegato da un portavoce al The Guardian, il problema sarebbe stato causato da una errata configurazione del servizio, che ha provocato un blackout a livello globale. Una volta identificato l’errore, l’azienda ha prontamente ripristinato le giuste configurazioni, permettendo ai siti che si appoggiano a Fastly di tornare online.

2021-06-08T14:24:02+02:00