VIDEO| Il concerto dei Coma Cose a Roma in 3 minuti

Il duo non si è risparmiato nella data romana del loro “Nostralgia Tour”, ieri sera in scena all’Auditorium Parco della Musica

28 Agosto 2021

Un concerto cantato dall’inizio alla fine con le “Fiamme negli occhi” perché il meglio i Coma Cose lo hanno sempre dato sul palco. E non si sono risparmiati nella data romana del loro “Nostralgia Tour”, ieri sera in scena all’Auditorium Parco della Musica. Epicentro di un racconto che – in questa serie di live – si snoda tra i vecchi successi e gli ultimi brani del disco (“Nostralgia” appunto) arrivato dopo l’exploit della coppia al Festival di Sanremo.

Ed è da qui che parte il viaggio in musica di Fausto e California, dall’ormai classico “Fiamme negli occhi” che tanto ha colpito gli spettatori di Rai 1. Poi in setlist “Mille tempeste”, “La canzone dei lupi”, “Zombie al Carrefour”. Pezzi che sanno di Milano ma che accomunano chiunque si trovi a vivere in una città frenetica.

Immancabili le hit del duo: “Post Concerto”, “Squali”, “Golgota”, “Jugoslavia”, “Anima lattina” e “Granata”. Manifesti di due ragazzi cresciuti a pane e rime, barre serratissime e tanto cantautorato, di quello che fa accendere le luci dei telefonini ai concerti per cantare a squarciagola. E, nell’atmosfera generale, dal pubblico è arrivato anche un “Sposatevi” perché non esiste Fausto senza California e non esiste California senza Fausto. In perfetta sinergia anche quando imbracciano la chitarra e un tamburello a sonagli per intonare, in acustico, il bis di “Fiamme negli occhi”. Se l’altare non è ancora tra i piani dei Coma Cose i live lo sono eccome e ai fan va bene così.

2021-08-28T11:47:49+02:00