Il ‘progetto global’ di Vogue e i ‘nuovi inizi’ da celebrare

A settembre le 28 edizioni di Vogue nel mondo sono uscite con il titolo New Beginnings. Un messaggio di speranza guardando al post pandemia

Settembre è quel mese in cui l’estate lascia il posto all’autunno, in cui alcune cose finiscono e altre iniziano o ri-iniziano. E allora con il numero di settembre Vogue celebra i nuovi inizi. New Beginnings è il titolo del magazine nelle 28 copertine internazionali: un tema editoriale condiviso da tutte le edizioni e promosso da Condé Nast per “sviluppare sinergie editoriali e un nuovo giornalismo culturalmente all’avanguardia”.
Un progetto global della testata che punta a raccontare come, in ogni angolo del mondo, la vita si riaffacci dopo i lockdown, e la moda cerchi un futuro a misura di tempi nuovi.
Vogue Italia settembre Massimo Vitali

Cover Vogue Italia Massimo Vitali

VOGUE ITALIA SETTEMBRE E LE NOVE COPERTINE D’AUTORE

Sono nove in tutto le copertine di Vogue Italia Settembre, ognuna è l’omaggio che un artista fa all’arte italiana, strizzando l’occhio al Rinascimento, non a caso l’epoca d’oro dei nuovi inizi.
Massimo Vitali, Anne Collier, Michelangelo Pistoletto, Torbjørn Rødland, Precious Okoyomon, Hans Ulrich Obrist, Jordan Wolfson, Tschabalala Self e Thomas Ruff sono gli autori dei ‘quadri di copertina’, tutti visibili su Vogue.it.
Ma il progetto global di Vogue non è solo nel titolo e nella mission: lo speciale sull’upcycling couture, quello su Miuccia Prada e Raf Simons, l’approfondimento sui nuovi nomi della moda indipendente e altri contenuti, riempiono contemporaneamente le 28 edizioni internazionali, rendendo così il numero di settembre del magazine un ‘Vogue Mondo’ a tutti gli effetti.
 

 

2021-09-03T14:39:00+02:00