Emily Ratajkowski: “Robin Thicke mi ha molestata sul set di ‘Blurred Lines'”

La modella e attrice ha parlato dell'accaduto nel suo libro

Emily Ratajkowski rompe il silenzio. La modella e attrice, nel suo libro My Bodyha raccontato di essere stata molestata dal cantante Robin Thicke sul set del video di Blurred Lines. Il brano – che vede la partecipazione anche di Pharrell Williams e T.I – è stato non solo uno dei più ascoltati  del 2013 ma anche il più criticato perché colpevole, secondo molti, di incitare la cultura dello stupro. Inoltre, il video della canzone è stato definito sessista e capace solo di rappresentare la donna come oggetto.

Secondo la Ratajkowski il cantante sarebbe arrivato ubriaco sul set per il videoclip solo “per girarlo da solo con me. Dal nulla ho sentito le mani di uno sconosciuto che stringevano i miei seni da dietro. Mi sono allontanata d’istinto ed ho urlato ‘Cosa ca**o stai facendo? Basta così, le riprese sono finite!’“, ha ricordato l’attrice. Un episodio che la modella, classe 1991, non ha mai voluto raccontare per non ripercorrere nuovamente quel grave momento. A seguito dell’accaduto, Thicke si sarebbe scusato affermando che da sobrio non avrebbe compiuto quel gesto.

Non è la prima volta che Emily racconta di essere stata vittima di violenze. Nel 2012m infatti, è stata molestata dal fotografo Johnatan Leder. Un episodio che la modella ha raccontato solo lo scorso anno. Le accuse sono state negate da Leder, che ha dichiarato di essere dispiaciuto per lei perché è “arrivata a un punto della carriera in cui deve ricorrere a tattiche come questa per ottenere visibilità. È vergognoso“.

IL VIDEO DI BLURRED LINES

2021-10-04T11:22:43+02:00