Ferma la sua corsa per soccorrere un avversario: l’italiano campione di sportività alla maratona di Berlino

Durante la maratona di Berlino, il 29enne italiano Barnaba Barcellona piuttosto che concludere la gara si ferma per soccorrere un altro atleta

È la vittoria la vera cifra di valutazione di un campione? Ci sono gesti che probabilmente valgono più di qualsiasi primato e successo. Lo dimostra il fondista originario di Vicenza Barnaba Barcellona, protagonista lo scorso 25 settembre di un meraviglioso atto di solidarietà nei confronti di un avversario.

Durante la maratona di Berlino, il 29enne italiano a pochi passi dall’arrivo, piuttosto che concludere la gara ha scelto di fermarsi per soccorrere un altro atleta in difficoltà. Lo sportivo italiano era comunque lontano dal blocco dei primi ma era prossimo alla conclusione del percorso nonostante fosse la prima esperienza. Al Giornale di Vicenza ha raccontato tutto:

“Nell’ultimo chilometro e mezzo, quando ho iniziato a raccogliere tutte le mie energie per l’ultimo sprint prima di intravedere la porta di Brandeburgo, ho notato a circa 30 metri dal traguardo, un atleta completamente stremato dalla fatica e privo di forze, che gattonava sull’asfalto per cercare di rialzarsi. Mentre gli altri maratoneti correvano con indifferenza, mi sono fatto coraggio prendendo per il braccio il malcapitato e, assieme a un altro maratoneta inglese, lo abbiamo sollevato in piedi portandolo fino al traguardo, dove ad attenderlo c’era l’ambulanza con il personale medico”.

Della persona soccorsa poi non ha avuto più notizie, ma Barnaba vorrebbe incontrarlo: 

Mi piacerebbe contattarlo, ma ho perso ogni recapito. Peraltro, non riesco a riconoscere il suo volto, e nemmeno risalire al numero di pettorale, non riconoscibile dalla foto. È stata una esperienza che, al di là dell’aspetto cronometrico, mi ha riempito il cuore”.

 

2021-10-06T18:20:50+02:00