Da qualche anno ormai, vivo con la paura di potere rimanere incinta...

Da qualche anno ormai, vivo con la paura di potere rimanere incinta…

Intanto vi faccio i miei complimenti per la vostra professionalità e disponibilità. Da qualche anno ormai, purtroppo, vivo con la paura di potere rimanere incinta con tracce di sperma con cui potrei venire a contatto nel bagno di casa, nei bagni pubblici, o nelle sedie, o con semplici strette di mano. Forse tutto cio è dovuto a una educazione sessuale troppo rigida che mi è stata impartita dalla mia famiglia, ma come faccio a liberarmi da questo pensiero, di poter rimanere incinta, che mi fa vivere male? grazie.

Anonima


Cara Anonima,
innanzitutto grazie per i complimenti, ci fanno davvero piacere!
Riguardo alla preoccupazione che ci porti vanno fatte alcune considerazioni: ci sembra di capire che ancora non hai rapporti sessuali e che la paura di rimanere incinta è a monte. L’informazione è la prima cosa ed è bene che tu sappia che nei modi da te elencati (con strette di mano, utilizzando i bagni pubblici, etc…) è impossibile rimanere incinta.
Se ciò non ti aiuta a tranquillizzarti forse dovremmo fare delle riflessioni che vanno oltre il principio di realtà.
Sicuramente l’educazione che hai ricevuto ha un suo peso sul tuo approccio al sesso, forse hai paura di deludere i tuoi genitori e di non corrispondere alla figlia “ideale”.
Se andiamo un po’ oltre al dato contingente, ci viene da pensare che legata alla paura di rimanere incinta ci possa essere un certo timore ad aprirsi al mondo, è come se l’esterno ti sembri un ricettacolo di pericoli e per non rischiare ti chiudi nel tuo guscio. Noi non sappiamo quanti anni hai e non conosciamo la tua storia personale, ma prova a leggere dentro di te e interrogati se in effetti c’è qualcos’altro che davvero ti spaventa al di là della paura di rimanere incinta.
Naturalmente questa è solo una chiave di lettura, se ti va puoi tornare a scriverci e fornirci qualche informazione in più che possa aiutarci a capire meglio.
Ad ogni modo, se questo timore dovesse diventare invalidante per la tua vita sociale ti consigliamo di parlare con un adulto di cui ti fidi e che possa darti un valido sostegno.
Un caro saluto!

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it