Endevour, dalle stelle allo stallo. Ultima parola ad Atlantis

Endevour, dalle stelle allo stallo. Ultima parola ad Atlantis

Dopo 25 missioni, dopo aver girovagato in orbita per 280 giorni, dopo aver volato attorno alla Terra per 166 milioni di chilometri, lo shuttle ha riportato a casa il nostro Vittori e gli altri 5 astronauti della Sts 134. L’ultima fatica prima della pensione al calduccio del California Science Center. Corriere perfetto per una missione perfetta, con una cuore italiano come mai prima d’ora. 16 giorni lassù, Vittori e Nespoli insieme a rappresentare l’Italia, le chiacchierate spaziali con Papa Benedetto XVI e il Presidente della Repubblica Napolitano. E quell’esperimento da due miliardi, l’Ams, creatura dell’asi e dell’industria Italiana, istallato sulla ISS per cacciare l’antimateria, tentando di svelarci così i segreti dell’Universo e delle sue origini. E poi ancora il nuovo sistema di navigazione laser che garantirà maggiore precisione e sicurezze alle future missioni spaziali. Insomma cronache di un successo. Epitaffio simbolico di un’era che finisce in gloria.


Nelle news: Un lampo dai confini dello spazio – Flexefficiency, la centrale elettrica del futuro – Addio Spirit, si spegne il turista spaziale

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it