All’ età di 9 anni circa l’ex di mia madre mentre facevo il bagno mi ha chiesto più volte delle prestazioni sessuali…

Salve,
voglio un consiglio per superare il passato … all’ età di 9 anni circa l’ex di mia madre mentre facevo il bagno mi ha chiesto più volte prestazioni sessuali, io ovviamente mi sono sempre rifiutata e un giorno mia madre lo ha scoperto.
Io avevo paura di parlare e nonostante tutto non mi rendevo conto non a causa della mia giovane età del fatto, a causa del trauma ho scordato tutto, ma pochi mesi fa ho scoperto che un anno dopo era andato da miei parenti più poveri a Cuba e aveva fatto il riccone. Nessuno lo sapeva e loro lo avevano accolto come uno di famiglia. Io ci sono andata una sola volta e il fatto che ci sia andato lui mi scoccia molto … comunque mio padre non lo sa, perchè, quando scoprendo il suo viaggio mi è tornato alla memoria, era in corso una causa per il mio affidamento e questo avrebbe concesso uno svantaggio sleale a mia madre, volevo essere imparziale e poi tutt’ ora non trovo il coraggio di dirlo ne lo voglio fare … ho sentito la necessità di confessarlo a qualcuno … così l’ ho detto alla mia migliore amica ma mi sento ancora male dentro perchè l’ho superata troppo facilmente… piango spesso ma non sono traumatizzata ne sotto shock ne depressa e mi sembra quasi di non soffrirci, la prego mi aiuti …

Anonima, 14 anni


Cara Anonima,
innanzi tutto, ci teniamo a dirti che sei una ragazza molto coraggiosa e che dar voce a questi ricordi dolorosi li rende reali e ti permette di poterli elaborare.
Quando accade un evento spiacevole nella vita di una persona, la propria psiche tende difendersi, mettendo in atto dei meccanismi per dimenticarlo. Questo è un processo inconsapevole, che vuole tutelare l’equilibrio emotivo, ma nella maggior parte dei casi riesce solo a nascondere quella traccia indelebile, perché il malessere esce sotto altre forme. Ciò potrebbe spiegare i tuoi attacchi di pianto, è un po’ come se qualcosa si fosse smosso dentro di te e volesse emergere.
È già molto importante che tu ne stia parlando con una tua amica, facendo riaffiorare i ricordi e le tue sensazionI; non deve essere stato facile reggere tutto ciò, anche perché c’era di mezzo una separazione e tu hai voluto proteggere tua madre. A questo punto, però, sei tu che hai bisogno di essere protetta e forse hai bisogno di parlarne anche con tua madre, che forse preferisce evitare l’argomento perché pensa che tu abbia superato l’episodio, ma che, ora,  può condividere con te emozioni e dispiaceri. In tal senso, potresti chiederle di tenere lontano dalla vostra famiglia quest’uomo, che a quanto pare ogni tanto ricompare, creando scompiglio nelle vostre vite.
Ad ogni modo, in un momento così delicato della tua crescita, sarebbe opportuno rivolgersi ad uno specialista per degli incontri di supporto, in modo da sviscerare nel profondo le radici del tuo malessere ed essere finalmente libera di vivere la tua vita! Considera che puoi chiedere un supporto gratuito e nel rispetto della privacy presso il Consultorio della tua città, dove puoi trovare psicologi in grado di aiutarti ad elaborare ciò che ti è accaduto.
Rimaniamo a tua disposizione qualora desiderassi continuare a condividere con noi in questo spazio.
Un caro saluto!

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it