Frequento la terza media e un mio compagno C. abusa di me...

Frequento la terza media e un mio compagno C. abusa di me…

Frequento la terza media un mio compagno C. abusa di me: mi prende in giro dicendomi porcherie e trattandomi male…mi salta da dietro e mi abbraccia fortissimo.
Nn mi lascia in pace e mi sembra ossessionato dal sesso…mi fa paura. Allora io ho pensato che forse fosse attratto da me ma mi hanno detto che a lui piaceva una mia amica. Mi chiedo perrche con lei si comporta da amico e con me no…tutto questo mi fa molto male, ma e come se mi piacesse avere su di me la sua attenzione. Delle volte si comporta normalmente, ma io ho comunque paura e nn mi faccio toccare, mi allontano da lui e scappo via e lui mi dice " che ti prende" cm se nn mi avesse mai fatto nulla; altre volte nn me ne accorgo e lui mi e già saltato a dosso facendo finta di ***mi (nn so se lo posso dire, diciamo…di violentarmi) io cerco di liberarmi dalla sua stretta, ma lui e troppo forte…mi sto deprimendo…non lo capisco, forse lo fa perchè mi vede piu tosto indifesa… Nn lo so ma e ingiusto, nn l’ho mai trattato male…come posso farlo smettere?
Io nn l’ho mai detto a nessuno e nn lo voglio fare perche mi vergogno di nn aver avvisato prima i miei genitori e nn voglio che mi credano una prostituta o che facciano finire nei guai C, anche se se lo merita.
,

Cara Titti,
capiamo il tuo disappunto e il tuo disagio, è molto spiacevole essere “molestati”, cioè invasi nei propri spazi fisici e mentali. Da ciò che dici, sembrerebbe che C., il tuo compagno, non si renda conto fino in fondo di essere inopportuno, forse perchè non reagisci e non glielo fai capire, hai mai provato a dirgli che il suo comportamento ti fa male?
Del resto, è possibile che C., vista l’età, si lasci andare agli impulsi ormonali cercando un contatto fisico con te, ma che non voglia farti del male. Con questo non è giustificabile la sua condotta e ti esortiamo a farti coraggio allontanandolo e, se non dovesse essere sufficiente e se prorpio non te la senti ancora di parlarne con i professori o con i tuoi genitori, puoi cominciare col chiedere aiuto a qualche compagno di classe, siamo certi che troverai qualche alleato che sappia darti una mano.
Facci sapere come vanno le cose…
Un caro saluto!,Titti, 13 anni,27-03-2013,Disagio emotivo e/o psicologico,molestare

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it