Ci siamo rese conto della mancanza di una figura maschile accanto...

Ci siamo rese conto della mancanza di una figura maschile accanto…

Siamo due ragazze di 18 anni e la contattiamo perché vorremmo chiederle un parere professionale riguardo ad una questione che ci sta molto a cuore. Il punto è che ci siamo rese conto della mancanza di una figura maschile accanto che invece vorremmo, e che da sempre manca. Partendo dal presupposto che siamo ragazze carine nella norma, e nonostante qualche occasione per porre fine a questa "solitudine" ci sia stata, il problema si presenta nel momento in cui respingiamo, alzando un muro, le persone che a noi provano ad avvicinarsi. Oltretutto, non riusciamo neanche a trovare una spiegazione logica a questo nostro comportamento.
Giunte a questo punto, vorremmo un suo consiglio.
Grazie in anticipo.,Anonime, 18 anni,11-04-2013,Relazioni di coppia,

Care Anonime,
è difficile dare una "spiegazione" al vostro problema, si potrebbe fare solo dopo aver conosciuto meglio le vostre storie e la vostra personalità. In generale, è probabile che la vostra sia paura: ma paura di cosa? del rifiuto? di non essere all’altezza? di non piacere? o che non sia il ragazzo giusto? Possono essere davvero tante le paure che possono bloccarvi, ma il fatto stesso che vi stiate ponendo il problema, ci fa pensare che forse oggi siete più propense a mettervi in gioco. Infatti, ciò che, in generale, fa più paura del rapporto di coppia, è il rischio che le cose vadano male, che si possa soffrire o che il rapporto non sia così come lo si sognava. In poche parole: il non avere garanzie. Non c’è una procedura che qualcuno vi possa consigliare affinchè troviate il ragazzo giusto con cui intraprendere un rapporto di coppia quanto meno soddisfacente. Ciò che vi possiamo consigliare è solo di cercare di vivere il più possibile la vostra vita, di non forzare i tempi ma di lasciare che le situazioni avvengano senza farsi troppe domande o pregiudizi. E’ molto probabile che, se vi guardate intorno con più attenzione, c’è già qualcuno pronto a farvi battere forte il cuore.
Sepoi, nella vostra scuola, c’è uno sportello d’ascolto, potete andarvi a fare una chiaccherata più intima per capire meglio cosa accade dentro di voi, partendo dalla vostra storia personale e tenendo conto il periodo che state vivendo.
Vi facciamo il nostro più caloroso in bocca al lupo.
Un caro saluto!

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it