NASA: la fotosintesi vista dallo spazio

NASA: la fotosintesi vista dallo spazio

Gli scienziati della NASA hanno stabilito un nuovo modo di utilizzare i satelliti per misurare ciò che sta accadendo all’interno degli impianti a livello cellulare.


Le piante crescono e prosperano attraverso la fotosintesi, un processo che converte la luce solare in energia. Piante sane utilizzano l’energia della luce solare per la fotosintesi, e ri-emettono po ‘di quella luce come una luce debole ma misurabile. In breve, abbondante fluorescenza indica la fotosintesi attiva e di un impianto ben funzionante, mentre la bassa o nessuna fluorescenza può significare che la pianta è stressato o si sta chiudendo. Mappe del fenomeno danno agli scienziati uno sguardo diretto alla salute delle piante.


Piante sane utilizzano l’energia della luce solare per la fotosintesi, e ri-emettono po ‘di quella luce come una luce debole ma misurabile. In breve, abbondante fluorescenza indica la fotosintesi attiva e di un impianto ben funzionante, mentre la bassa o nessuna fluorescenza può significare che la pianta è stressato o si sta chiudendo. Mappe del fenomeno danno agli scienziati uno sguardo diretto della salute delle piante.


Le nuove mappe – prodotte da Joanna Joiner presso la Nasa, nel Maryland, e colleghi – riescono a fornire un incremento di 16 volte in risoluzione spaziale e dare ai contadini una misura circa l’attività delle proprie piante che vengono coltivate. All’interno della gallery sottostante, vi mostriamo le immagini dei satelliti all’interno delle quali si evincono i processi di fotosintesi dall’alto, da molto alto.

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it