Sapevo che dai 35 anni in poi non si è più tanto fertili, vero?

Sapevo che dai 35 anni in poi non si è più tanto fertili…

Gentilissimi,
sono una donna di 38 anni,
mio marito vorrebbe tanto il terzo figlio (visto che abbiamo due femmine spera nel maschio!) ma io ho paura di deluderlo, data l’età.
Lui dice che c’è tempo, ma non è così, giusto?
Sapevo che dai 35 anni in poi non si è più tanto fertili, vero?
E se poi non riesco a soddisfare il suo desiderio? Sono così spaventata….
Cosa posso fare?

Gerla, 38 anni


Cara Gerla,
tocchi un punto dolente per molte donne, soprattutto perché c’è questa tendenza a pensare di essere le uniche responsabili di un concepimento, come se l’uomo non facesse del suo, per non parlare del fatto che subentrano facilmente sensi di colpa e un sentimento d’inadeguatezza.
Tecnicamente la fertilità delle donne diminuisce a partire dai 30 anni con un calo molto significativo dopo i 40, ma l’infertilità colpisce uomini e donne allo stesso modo.
Questi dati dovrebbero sollevarti dal senso di responsabilità, siamo certi che con più serenità e armonia ci sono maggiori possibilità che questo bambino possa arrivare.
Comincia a provarci, sempre se lo desideri anche tu, in realtà si comincia a parlare d’infertilità dopo almeno un anno o due di tentativi, quindi ti sconsigliamo di fasciarti la testa prima di rompertela!
In generale, per tua informazioni, anche lo stile di vita può influire sulla propria fertilità, per maggiori informazioni t’invitiamo a consultare la campagna di prevenzione presente anche nel nostro sito, in collaborazione con il Ministero della Salute, potrai farti un’idea più chiara del fenomeno.
Un caro saluto!

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it