Mio fratello mangia di nascosto, e mangia davvero tanto...

Mio fratello mangia di nascosto, e mangia davvero tanto…

Voglio evitare assolutamente che torni obeso come era qualche anno fa…

Ciao!
Vi scrivo perché sono molto preoccupata per mio fratello minore. Premetto già che abbiamo gravissimi problemi economici che ci rendono la vita di tutti i giorni molto difficile. Premetto anche che mio fratello è stato un cura in un istituto auxologico della mia città quando era più piccolo, adesso ha 15 anni. (70kg o qualcosa di più,e sarà alto 1.70 m massimo). Il problema di cui vi voglio parlare è che mio fratello mangia di nascosto, e mangia davvero tanto. Per farvi un esempio stasera, dopo cena (pasta al pomodoro), si è mangiato di nascosto e da solo una confezione di mortadella. Non gli nego il cibo, gli faccio i piatti uguali agli altri (il casa mi occupo io dell’alimentazione), lo sprono a mangiare meno e preferire frutta quando fa i suoi spuntini (li fa ad ogni ora del giorno, quando mia madre dorme o quando io studio, così da non essere scoperto e sgridato), ma non mi ascolta, e quando mia madre va e chiede se è stato lui, lui dice di si, lo sgrida e gli dice di non farlo più e lui è come se la assecondasse. Non so cosa fare, al momento è sicuramente sovrappeso, io sopporto perché so che deve anche crescere, ma vorrei limitarlo, io e mia madre ci impazziamo, abbiamo persino dovuto nascondere il cibo altrimenti non avrei potuto mangiare nulla a scuola … Voglio evitare assolutamente che torni obeso come era qualche anno fa, non voglio assolutamente che si ammali. Sfortunatamente è anche terribilmente sedentario, ha una scusa per ogni cosa e sta sempre attaccato alla play. Da alla testa sia a mia madre che a me, perché quando gli si dice di mollare play e pc e farsi un giro o qualsiasi altra cosa, lui spegne, aspetta 20 minuti che te ne dimentichi e riaccende. Mi da l’impressione che non gliene importa nulla e questo mi fa soffrire moltissimo.
Chiedo aiuto e consiglio, perché non so più come aiutarlo e mi si spezza il cuore.
Grazie mille a chi mi risponderà, e scusate se non sono stata breve come avrei voluto.

F., 18 anni


Cara F.,
avere una sorella come te è una fortuna rara. Sei molto matura per la tua età e ci stupisce, positivamente, che ti occupi tu dell’alimentazione in casa, ti facciamo i nostri complimenti perchè in genere le ragazze della tua età hanno altre preoccupazioni. E’ molto probabile che tuo fratello sfoghi un suo qualche disagio sul cibo. Spesso, a livello simbolico, con il cibo si riempiono vuoti esistenziali che fanno male se lasciati tali. L’ingurgitare cibo induce una sensazione di benessere che purtroppo però dura poco, spesso subentrano sensi di colpa o insoddisfazione per il comportamento compulsivo del rimpinzarsi e peggiora l’autostima. Come vedi è un pò come il cane che si morde la coda ovvero un circolo vizioso che andrebbe spezzato. Ciò che lo potrebbe aiutare in tal senso è o ritornare presso il centro auxologico presso cui è stato in cura o seguire una terapia da uno psicologo che lo aiuterebbe a portare fuori il malessere.
Altra cosa non meno importante è il rapporto che tu hai con lui, dalla tua mail ci appari come una seconda mamma per tuo fratello, sarebbe invece molto importante che tua madre e tuo padre si occupassero dell’educazione di tuo fratello e che tu ti riappropriassi del ruolo di sorella. Per lui sarebbe molto importante avere una sorella con cui confrontarsi alla pari: con cui litigare o con cui confidarsi. Da come descrivi la situazione, attualmente tuo fratello sembra in minoranza, ovvero tre genitori e lui figlio unico. E’ un pò squilibrata la situazione non ti pare?
Facci sapere cosa ne pensi e come va.
Un caro saluto!