fotogallery

Zerocalcare sbarca al cinema: La Profezia dell’Armadillo diventa un film

ROMA – La Profezia dell’Armadillo diventa un film.
Il fumetto che ha consacrato Zerocalcare è pronto per il grande schermo in una veste tutta nuova.
A dare l’annuncio lo stesso fumettista romano, che dal suo consueto blog, ha reso noto il progetto che coinvolgerà tra gli altri Valerio Mastrandrea che debutterà alla regia.
La sceneggiatura è stata scritta un anno fa a quattro mani dallo stesso Zerocalcare, Mastrandrea, Johnny Palomba e da Oscar Glioti.
Per adesso questo è quanto.
Le poche info disponibili continueranno probabilmente ad essere divulgate dalla penna di Zerocalcare.
Quindi continuate a seguirlo QUI!

zerocalcare profezia dell'armadillo film mastrandrea

Ma chi è Zerocalcare?
Si chiama Michele Rech il nuovo talento italiano del fumetto. Classe 1983, inizia giovanissimo la sua attività di fumettista.
La sua prima esperienza risale al 2001, quando realizzò un fumetto di cronaca sui fatti del G8 di Genova, e da allora non si è più fermato.
Con lo pseudonimo di Zerocalcare, dal 2003 ha collaborato con il quotidiano “Liberazione”, con il settimanale “Carta”, con il mensile di Repubblica “XL” (spazio italian undergrund), con la rivista “Canemucco” e con la divisione online della DC comics, Zuda.com.

zerocalcare profezia dell'armadillo film mastrandrea

Spinto (e prodotto) dal disegnatore Makkox, pubblica in 500 copie il suo primo libro a fumetti: La Profezia dell’Armadillo. Il mondo di Zerocalcare ruota intorno alle bagarre della vita quotidiana, raccontando ironicamente le sue esperienze, a volte quasi surreali. Esplode il fenomeno. Nel giro di pochissimi giorni le stampe vanno lettralmente a ruba e il web inizia a chiedersi: chi è costui? Da dove spunta fuori? In breve tempo le sue vignette invadono Facebook.
Inizia così il mito di Zerocalcare.