Ho fatto un ecografia pelvica esterna, avevo paura di essere in gravidanza...

Ho fatto un ecografia pelvica esterna, avevo paura di essere in gravidanza…

Stamattina dopo un ritardo di un mese e mezzo ho fatto un ecografia pelvica esterna, avevo paura di essere in gravidanza ma non ho detto niente al dottore, mi ha detto che sono ritardi normali dovuto ad uno sforzo delle ovaie, come ha fatto a testarlo? E poi se c’era una gravidanza si sarebbe visto e lo avrebbe detto? C’era anche mia mamma lì con me ma non ha detto niente.. solo che era tutto normale e che devo farmi le analisi… a cosa serviranno?

Anna, 17 anni


Cara Anna,
l’ecografia pelvica è un esame che consente di visualizzare gli organi genitali interni femminili (utero ed ovaie) e di valutare la presenza di numerose patologie. Si studiano le ovaie e si può inoltre eseguire un monitoraggio per ricercare la presenza di follicoli ovulatori. E’ chiaro che se un follicolo maturo è stato fecondato è visibile con l’ecografia, quindi un’eventuale gravidanza sarebbe stata diagnosticata e ovviamente comunicata dal medico. In tutti i casi l’esame viene approfondito a seconda della richiesta ovvero della sintomatologia riferita da chi lo richiede. Se tu hai parlato di ritardo nel ciclo, il dottore prescrivendoti degli esami probabilmente vuole togliersi ogni scrupolo e capire se tutti i valori sono nella norma. Non ci hai detto il perchè avevi paura di essere incinta, ma se hai avuto uno o più rapporti a rischio ti consigliamo di farti prescrivere un metodo anticoncezionale o di usare un profilattico in modo da vivere una sessualità più serena.
Nella speranza di aver chiarito i tuoi dubbi, ti invitiamo a scriverci se hai bisogno di ulteriori informazioni.
Un caro saluto!

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it