Ho un problema con il mio umore, il mio benessere psicologico...

Ho un problema con il mio umore, il mio benessere psicologico…

Gentilissimi esperti,
Ho un problema con il mio umore, il mio benessere psicologico. Sin da piccola ho sempre avvertito in me un velo di malinconia inspiegabile. Crescendo è sempre stata viva in me la convinzione che fossi leggermente particolare. Ho vissuto in una famiglia di adulti (il più piccolo dopo di me aveva 8 anni in più!) e forse per questo sono sempre stata un po’ più matura dei miei coetanei, tanto da sentirmi molto sola. Nonostante ciò non ho mai avuto gravi problemi nel fare amicizia, anche se ho sempre preferito stare da sola. C’è stata la svolta adolescenziale, ho iniziato ad uscire molto e ad avere i tipici problemi di autostima e quant’altro. Il problema è che da circa 2-3 anni (ho 19 anni) sento di non avere alcun controllo sul mio umore e quindi sulla mia vita in generale. Ci sono giorni in cui non esco dal letto, dormo anche 15 ore, non parlo con nessuno e al massimo passo il tempo a leggere o vedere film. Poi ci sono periodi in cui esco e non mi ritiro a casa, in cui vado a correre e faccio amicizia. Tutto ciò è estenuante, perfino il mio ragazzo a volte non sa come comportarsi con me. Le cose mi sembrano peggiorare in quanto ho avuto i miei primi attacchi di panico assolutamente immotivati (almeno apparentemente), esplosioni di rabbia verso le persone che mi sono intorno (non nego di aver quasi "fatto a botte" con un compagno) e soprattutto ultimamente mi gratto furiosamente, mi mordo il labbro, colpisco con le nocche pareti ruvide, scabrose. Sfortunatamente (o fortunatamente?) i miei amici e la mia famiglia non vedono il mio malessere, probabilmente perché cerco di nasconderlo parecchio, anche perché non credo potrebbero capirmi,in generale, sono una persona molto indiscreta quando si tratta della mia intimità… Nonostante ciò non capisco se si tratti di un problema reale o di un qualcosa che creo io. Soprattutto non so se lasciar correre o se prendere provvedimenti, se è importante o no. Cosa dovrei fare? Cosa potrebbe essere?
 ,

Cara Claudia,
nonostante ci abbia fornito diversi elementi, senza una valutazione clinica non è possibile fare diagnosi a distanza, ma sulla base di ciò che riferisci possiamo ipotizzare a un disagio compatibile con i disturbi dell’umore. E’ molto difficile distinguere un vero e proprio malessere dalle normali difficoltà adolescenziali perchè il confine è molto labile, sarebbe importante valutarne l’intensità, la continuità nel tempo e la presenza di altre variabili.
Parli aggressività, di ore passate a dormire e di periodi di uscite compulsive, è come se non ci fosse un equilibrio emotivo dentro di te che ti permetta di vivere serenamente le tue giornate fin da quando eri piccola.
Il fatto che siano comparsi gli attacchi di panico è il segno che la situazione ti stia sfuggendo si mano e che forse è arrivato il momento di affrontare i tuoi fantasmi.
Tu ci chiedi se sia il caso di fare qualcosa, indubbiamente la cartina tornasole è il tuo vissuto, se non sei soddisfatta e non sei felice forse è giusto che trovi la strada per stare meglio.
Ti consigliamo di parlarne con i tuoi genitori o con un adulto di cui ti fidi, siamo certi che potranno aiutarti a intraprendere il percorso più opportuno, potresti rivolgerti ai servizi territoriali per avere delle indicazioni.
Se vuoi ulteriori chiarimenti torna a scriverci, noi siamo qui…
Un caro saluto!
,Claudia, 19 anni,06-06-2014,Disagio emotivo e/o psicologico,disturbi dell’umore

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it