Pratichiamo una penetrazione che dura pochi secondi...

Pratichiamo una penetrazione che dura pochi secondi…

Salve.. volevo chiedervi delle cose.. a volte capita con la mia ragazza che prima di iniziare a fare l’amore, senza neanche preliminari.. e verificando benissimo che non ci sono perdite di liquido lubrificante da parte mia, pratichiamo una penetrazione che dura pochi secondi.. quando entra è asciutto.. volevo sapere se c’è qualche rischio.. lo pratichiamo da qualche mese e fino ad ora è andato tutto bene anche perchè dopo questi pochi secondi continuiamo con il preservativo.. può sembrare strano si.. però senza diciamo che piace di piu’.. ma io sono sicuro che non ho perdite anche perchè al primo piccolo stimolo subito mi ritiro.. poi prendiamo molto in considerazione la posizione della cervice.. questa cosa accade per la maggior parte quando la cervice è bassa e dura.. mentre quando non riusciamo a toccarla sappiamo che lei è nel periodo fertile.. o almeno sono così informato.. ma ripeto sono pochi secondi di penetrazione.. non so una 20 secondi.. premettiamo che ci avete aiutato moltissimo gia in passato su questo sito.. e grazie a voi siamo riusciti nella nostra prima volta, aspettiamo una vostra risposta 🙂

Anonimo, 18 anni


Caro Anonimo,
ci fa molto piacere esserti stati utili in passato, speriamo di aiutarti anche ora chiarendo i tuoi dubbi.
Quando si hanno rapporti sessuali è sempre bene utilizzare precauzioni da inizio rapporto proprio perchè non è possibile tenere sotto controllo tutte le variabili.
E’ chiaro che con penetrazioni di pochi secondi è molto difficile che possa instaurarsi una gravidanza, anche perchè non c’è evidenza scientifica che il liquido pre-eiaculatorio contenga spermatozoi atti a fecondare.
Detto ciò, riteniamo che in ogni caso sia bene non rischiare, non credi?
Proteggersi significa anche difendere la propria serenità sessuale e sicuramente anche l’intimità ne trae dei vantaggi, cosa ne pensi?
Un caro saluto!

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it