SCIENZA: il 26 settembre torna la Notte Europea dei Ricercatori – IL PROGRAMMA

Vuoi passare un venerdì sera interessante e imparare nuove cose divertendoti? Non mancare alla Notte Europea dei Ricercatori, venerdì 26 Settembre 2014!

10 Settembre 2014
ROMA – Giunge alla nona edizione la manifestazione promossa dalla Commissione Europea e dedicata al dialogo e all’incontro tra la comunità scientifica e il grande pubblico.

Nata nel 2005, la Notte Europea dei Ricercatori ogni anno coinvolge migliaia di ricercatori ed enti di ricerca in tutti i Paesi europei ed ha lo scopo di divulgare in maniera accattivante la cultura scientifica e le potenzialità che le professioni della ricerca possono offrire.

Per l’edizione di quest’anno, che si svolgerà venerdì 26 settembre, l’Agenzia Spaziale Italiana in collaborazione con lo IAPS (Istituto di Astrofisica e Planetologia Spaziali dell’INAF) apre per la prima volta al pubblico la nuova sede di Tor Vergata con un programma ricco di seminari, laboratori, attività per in bambini e le famiglie.

Dalle ore 16.00 sino alle 24.00, si susseguiranno seminari divulgativi su alcune delle missioni spaziali più recenti e appassionanti: da Mars Express a Venus Espress, Planck, Pamela, Agile, Fermi, Lares, Gaia e il grande array di telescopi CTA, due tra i più interessanti osservatori del futuro.



Le missioni Cassini e Rosetta saranno protagoniste di due mostre dedicate rispettivamente al’esplorazione di Saturno e al viaggio della cacciatrice di comete. Sarà poi allestita, una mostra fotografica che ripercorre le tappe dell’affascinante viaggio compiuto attraverso il Sistema Solare dall’occhio umano, prima da terra e in seguito nello spazio, attraverso una carrellata di immagini storiche, fornite dalla Fototeca SRPIF della NASA, messe a confronto con le più recenti scoperte delle missioni interplanetarie.

A partire dalle 19.30 avranno luogo gli interventi istituzionali del presidente dell’ASI Roberto Battiston e del direttore dello IAPS, Pietro Ubertini.



Moltissime le attività per bambini della durata di circa 20 minuti l’una, a rotazione dalle 16 alle 22: ”Giornata dell’Astronauta”, alla scoperta di ciò che accade a bordo della ISS in una giornata tipica; “Cibo dell’Astronauta”, con attività manuali e didattiche in collaborazione con Argotec e il “Grande Gioco dell’Universo”, un’avventura a tappe per scoprire tutti i segreti del cosmo e diventare “astronomi per un giorno” in collaborazione conl’Associazione Tuscolana Astronomia.

Data: Venerdì 26 Settembre 2014.
Orario: Dalle ore 16:00 alle ore 23:59.
Luogo: ASI – via del politecnico – Roma, IT
Per la prima volta apre al grande pubblico la nuova sede dell’Agenzia Spaziale Italiana con un evento organizzato in collaborazione con l’Istituto di Astrofisica e Planetologia Spaziali dell’INAF. Il programma sarà estremamente ricco.
A partire dalle 16 si susseguiranno seminari divulgativi su alcune delle missioni spaziali più recenti e appassionanti: da Mars Express a Venus Espress, passando per Rosetta e il suo imminiente arrivo alla cometa, scopriremo gli ultimi risultati di Planck, delle missioni Pamela, Agile, Fermi e Lares e impareremo a conoscere Gaia e il grande array di telescopi CTA, due tra i più interessanti osservatori del futuro. Alle 19:30 avremo interventi istituzionali, come quello di Roberto Battiston, Presidente dell’ASI, e quello di Pietro Ubertini, Direttore dell’Istituto di Astrofisica e Planetologia Spaziali.
Moltissime le attività per bambini della durata di circa 20 minuti l’una, a rotazione dalle 16 alle 20: la Giornata dell’Astronauta, alla scoperta di ciò che accade a bordo della Stazione Spaziale Internazionale in una giornata tipica, il Cibo dell’Astronauta, con attività manuali e didattiche, e il Grande Gioco dell’Universo”, un’avventura a tappe per scoprire tutti i segreti del cosmo e diventare “astronomi per un giorno”.
Numerose anche le attività di laboratorio, sempre dalle 16 alle 20. I visitatori potranno scoprire come funzionano i rivelatori ad alte energie, quanto è alto il monte più alto del Sistema Solare e quanto sarebbe faticoso raggiungere la sua vetta… in sella ad una bicicletta!
Esperimenti e simulazioni realizzate in collaborazione con la Sezione Italiana della British Interplanetary Society (http://www.bis-italia.it) permetteranno di sperimentare il funzionamento di un rover come quelli marziani, la costruzione e il lancio di razzi, mettersi alla prova con simulatori di volo spaziale, per agganciarsi alla Stazione Spaziale, fino a provare un vero e proprio allunaggio con esplorazione del suolo lunare.
Da non perdere gli spettacoli:
– Concerti e conferenze “Sole, stelle e stagioni nella musica e nella scienza” (ore 18), “Per musica…. ad astra: la musica e l’astronomia” (ore 21) ideati da Luciano Garramone, musicista ed ingegnere dell’ASI
– In collaborazione con l’Associazione Tuscolana Astronomia (http://nuke.ataonweb.it), dalle 16 alle 24 verranno proposti spettacoli di planetario all’interno del planetario digitale itinerante dell’ATA, e osservazioni del Sole durante le ore diurne, e dei corpi celesti più brillanti del cielo estivo nonappena calerà la sera.
 
Le Mostre esposte:
– “Il Sistema Solare, ieri, oggi e domani, una mostra fotografica che ripercorre le tappe dell’affascinante viaggio compiuto attraverso il Sistema Solare dall’occhio umano, prima da terra e in seguito nello spazio, attraverso una carrellata di immagini storiche, fornite dalla Fototeca SRPIF della NASA, messe a confronto con le più recenti scoperte delle missioni interplanetarie.
– “Cassini esplora Saturno”: Con questa mostra è possibile conoscere la missione Cassini-Huygens e visitare da vicino Saturno, il pianeta più bello del Sistema Solare, insieme alle sue lune e ai suoi anelli.
– Mostra comete e ROSETTA
– Mostra storia dell’astronomia
– Mostra missioni scientifiche
– Esposizione modellini
 
Per scelta logistica le prenotazioni delle singole attività saranno gestite in sede, si considerano ingressi fino a un massimo di 650 persone ogni due ore (16-18, 18-20, 20-22, 22-24).

Numerose anche le attività di laboratorio, sempre dalle 16 alle 22. I visitatori potranno scoprire come funzionano i rivelatori ad alte energie, quanto è alto il monte più alto del Sistema Solare e quanto sarebbe faticoso raggiungere la sua vetta in sella ad una bicicletta! Esperimenti e simulazioni realizzate in collaborazione con la Sezione Italiana della British Interplanetary Society permetteranno di sperimentare il funzionamento di un rover come quelli marziani, la costruzione e il lancio di razzi, mettersi alla prova con simulatori di volo spaziale, per agganciarsi alla Stazione Spaziale, fino a provare un vero e proprio allunaggio con esplorazione del suolo lunare.

L’edizione 2014 che avrà come tema la sostenibilità, si configura come una grande manifestazione a livello nazionale e coinvolgerà anche Trieste, Bologna, Milano, Ferrara, Catania, Bari, Cagliari, Pavia e Pisa.


2018-06-05T17:27:03+02:00