Scienza: nella Notte Europea dei Ricercatori spazio alla sostenibilità - IL PROGRAMMA degli eventi

Scienza: nella Notte Europea dei Ricercatori spazio alla sostenibilità – IL PROGRAMMA degli eventi

ROMA – Giunge alla nona edizione la manifestazione promossa dalla Commissione Europea e dedicata al dialogo e all’incontro tra la comunità scientifica e il grande pubblico.

Nata nel 2005, la Notte Europea dei Ricercatori ogni anno coinvolge migliaia di ricercatori ed enti di ricerca in tutti i Paesi europei ed ha lo scopo di divulgare in maniera accattivante la cultura scientifica e le potenzialità che le professioni della ricerca possono offrire.

Per l’edizione di quest’anno, che si svolgerà venerdì 26 settembre, l’Agenzia Spaziale Italiana in collaborazione con lo IAPS (Istituto di Astrofisica e Planetologia Spaziali dell’INAF) apre per la prima volta al pubblico la nuova sede di Tor Vergata con un programma ricco di seminari, laboratori, attività per in bambini e le famiglie.

Dalle ore 16.00 sino alle 24.00, si susseguiranno seminari divulgativi su alcune delle missioni spaziali più recenti e appassionanti: da Mars Express a Venus Espress, Planck, Pamela, Agile, Fermi, Lares, Gaia e il grande array di telescopi CTA, due tra i più interessanti osservatori del futuro.


DREAMS, quando i sogni diventano realtà
Dal 22 al 26 Settembre più di 100 eventi in programma pensati per un pubblico di tutte le età: bambini, giovani, famiglie, scuole e professionisti specializzati, coinvolti in numerose attività volte a promuovere la ricerca scientifica; 11 città coinvolte sul territorio nazionale e Partner scientifici tra i più autorevoli al mondo, tutto questo e molto altro è DREAMS, il progetto primo classificato in Europa promosso dalla Commissione Europea, coordinato e realizzato da Frascati Scienza in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura e Politiche Giovanili della Regione Lazio, Comune di Frascati, ASI, CNR, ENEA Frascati e Casaccia, EGO VIRGO, ESA-ESRIN, INAF Osservatorio Astronomico di Roma e INAF Bologna, INFN Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Ferrara, Frascati, Milano, Pavia, Pisa, Roma e Trieste, con l’Università Sapienza e il Dipartimento di Mangement, Università Tor Vergata e Università Roma Tre. Il progetto vede la partecipazione, in qualità di Partner di Frascati Scienza, di INGV, Telethon, G.Eco, Associazione Tuscolana di Astronomia (ATA), Accatagliato, Associazione Arte e Scienza e Istituto Salesiano Villa Sora.
Anche per la nuova edizione l’Associazione Frascati prosegue l’opera di diffusione della cultura scientifica e di avvicinamento della ricerca al grande pubblico iniziata nel 2006. In particolare, quest’anno la Notte sarà dedicata alla "Sostenibilità", argomento ampio e senza dubbio impegnativo, che coinvolge esigenze sociali, sviluppo economico, questioni ambientali, buon governo. Un tema che riveste particolare significato per i ricercatori il cui lavoro è la costante ricerca di principi e soluzioni fondamentali per risolvere le sfide sociali del futuro. Sarà, inoltre, oggetto di riflessione il ruolo del ricercatore come uomo comune in grado, con il suo lavoro, di modificare il nostro stile di vita e renderlo più sostenibile.
Tra le principali attività proposte: Aperitivi scientifici: per un contatto diretto con la vita e i gusti dei ricercatori attraverso incontri nei pubs e presentazioni di libri scientifici. Postazioni interattive, mostre e percorsi espositivi attraverso i quali comprendere le ricadute della ricerca sulla vita quotidiana delle persone e sulla società; Science Space for Kids: spazio dedicato ai piccoli in cui saranno proposte attività di edutainment; Science Trips: visite ai siti archeologici dell’antica Roma accompagnati da un geologo, un archeologo ed un chimico; Scientist’ Show: spettacoli interattivi con gli studenti delle scuole medie inferiori, seminari di orientamento agli studi, spettacoli di divulgazione scientifica in cui ogni teoria sarà espressa attraverso la partecipazione attiva del pubblico con esperimenti e dimostrazioni; European corners, contests and awards: spazi dedicati alla divulgazione delle attività in favore della ricerca e dei ricercatori attuate dalla Unione Europea.

PARTNER DEL PROGETTO:
Associazione Frascati Scienza
Assessorato alla Cultura e Politiche Giovanili della Regione Lazio
Comune di Frascati
ASI
CNR
ENEA Frascati
ENEA Casaccia
EGO VIRGO
ESA-ESRIN
INAF Osservatorio Astronomico di Roma
INAF Istituto di Astrofisica e Planetologia Spaziali
INAF Bologna
INFN Bari
INFN Bologna
INFN Cagliari
INFN Catania
INFN Ferrara
INFN Frascati
INFN Milano
INFN Pavia
INFN Pisa
INFN Roma
INFN Trieste
Sapienza Università di Roma
Dipartimento di Management – Sapienza Università di Roma
Università degli Studi di Roma Tor Vergata
Università Roma Tre
INGV
Telethon
G.Eco
Associazione Tuscolana di Astronomia (ATA)
Accatagliato
Associazione Arte e Scienza
Istituto Salesiano Villa Sora
Museo Tuscolano delle Scuderie Aldobrandini
STS Multiservizi
 


Le missioni Cassini e Rosetta saranno protagoniste di due mostre dedicate rispettivamente al’esplorazione di Saturno e al viaggio della cacciatrice di comete. Sarà poi allestita, una mostra fotografica che ripercorre le tappe dell’affascinante viaggio compiuto attraverso il Sistema Solare dall’occhio umano, prima da terra e in seguito nello spazio, attraverso una carrellata di immagini storiche, fornite dalla Fototeca SRPIF della NASA, messe a confronto con le più recenti scoperte delle missioni interplanetarie.

A partire dalle 19.30 avranno luogo gli interventi istituzionali del presidente dell’ASI Roberto Battiston e del direttore dello IAPS, Pietro Ubertini.


In dettaglio i principali eventi italiani.
Il primo e’ ‘Dreams’. Il progetto primo classificato in Europa, ideato dall’associazione Frascati Scienza in collaborazione con i principali istituti di ricerca italiani la Regione Lazio, il Comune di Frascati e numerosi partner. Dreams coinvolge le sedi universitarie della ricerca di Frascati e Roma e altre 9 citta’ di eccellenza: Trieste, Bologna, Milano, Ferrara, Catania, Bari, Cagliari, Pavia e Pisa. Il progetto prevede piu’ di 100 eventi pensati per un pubblico di tutte le eta’: bambini, giovani, famiglie, scuole e professionisti interessati. Il tema di quest’anno e’ la sostenibilita’ e come la scienza e il ricercatore possano contribuire a risolvere le sfide del futuro. A Bolzano invece andra’ di scena ‘Luna 2014′. The European Academy of Bozen/Bolzano, Universita’ di Bolzano e TIS apriranno 140 stazioni interattive dedicate alla Lunga Notte della Ricerca e offriranno ad adulti e bambini la possibilita’ di vivere la ricerca in prima persona. 13 location multimediali che mostreranno e faranno toccare con mano scienza, ricerca e innovazione trasformando l’intera citta’ in un parco giochi scientifico. A Perugia, l’Aquila e Ancona sara’ invece luogo per la presentazione di ‘Sharper: Sharing Researchers’ Passions for Excellence and Results’, un progetto rivolto a tutti i cittadini. Spettacoli, incontri, caffe’ scientifici, performance tra arte e scienza, giochi di ruolo e appuntamenti animati da ricercatori ed esperti comunicatori. Nell’area tecnologica genovese invece sara’ allestito ‘Party don’t stop’.
Il progetto si svolgera’ anche a La Spezia e Albenga.
Un’occasione di incontri con matematici, naturalisti, astronomi per l’osservazione del cielo notturno e biologi marini per scoprire l’affascinante mondo degli animali acquatici, concorsi e sfide sportive. Eventi dedicati a grandi e piccini ideati e realizzati dai ricercatori liguri. In Piemonte invece e’ previsto ‘Tracks: Tenth Researchers night Anniversary for Citizenship in the Knowledge Society’ il progetto torinese che prevede oltre 100 attivita’ con sedi dislocate in citta’ e in altri capoluoghi della Regione.


Moltissime le attività per bambini della durata di circa 20 minuti l’una, a rotazione dalle 16 alle 22: ”Giornata dell’Astronauta”, alla scoperta di ciò che accade a bordo della ISS in una giornata tipica; “Cibo dell’Astronauta”, con attività manuali e didattiche in collaborazione con Argotec e il “Grande Gioco dell’Universo”, un’avventura a tappe per scoprire tutti i segreti del cosmo e diventare “astronomi per un giorno” in collaborazione conl’Associazione Tuscolana Astronomia.

Data: Venerdì 26 Settembre 2014.
Orario: Dalle ore 16:00 alle ore 23:59.
Luogo: ASI – via del politecnico – Roma, IT
Per la prima volta apre al grande pubblico la nuova sede dell’Agenzia Spaziale Italiana con un evento organizzato in collaborazione con l’Istituto di Astrofisica e Planetologia Spaziali dell’INAF. Il programma sarà estremamente ricco.
A partire dalle 16 si susseguiranno seminari divulgativi su alcune delle missioni spaziali più recenti e appassionanti: da Mars Express a Venus Espress, passando per Rosetta e il suo imminiente arrivo alla cometa, scopriremo gli ultimi risultati di Planck, delle missioni Pamela, Agile, Fermi e Lares e impareremo a conoscere Gaia e il grande array di telescopi CTA, due tra i più interessanti osservatori del futuro. Alle 19:30 avremo interventi istituzionali, come quello di Roberto Battiston, Presidente dell’ASI, e quello di Pietro Ubertini, Direttore dell’Istituto di Astrofisica e Planetologia Spaziali.
Moltissime le attività per bambini della durata di circa 20 minuti l’una, a rotazione dalle 16 alle 20: la Giornata dell’Astronauta, alla scoperta di ciò che accade a bordo della Stazione Spaziale Internazionale in una giornata tipica, il Cibo dell’Astronauta, con attività manuali e didattiche, e il Grande Gioco dell’Universo”, un’avventura a tappe per scoprire tutti i segreti del cosmo e diventare “astronomi per un giorno”.
Numerose anche le attività di laboratorio, sempre dalle 16 alle 20. I visitatori potranno scoprire come funzionano i rivelatori ad alte energie, quanto è alto il monte più alto del Sistema Solare e quanto sarebbe faticoso raggiungere la sua vetta… in sella ad una bicicletta!
Esperimenti e simulazioni realizzate in collaborazione con la Sezione Italiana della British Interplanetary Society (http://www.bis-italia.it) permetteranno di sperimentare il funzionamento di un rover come quelli marziani, la costruzione e il lancio di razzi, mettersi alla prova con simulatori di volo spaziale, per agganciarsi alla Stazione Spaziale, fino a provare un vero e proprio allunaggio con esplorazione del suolo lunare.
Da non perdere gli spettacoli:
– Concerti e conferenze “Sole, stelle e stagioni nella musica e nella scienza” (ore 18), “Per musica…. ad astra: la musica e l’astronomia” (ore 21) ideati da Luciano Garramone, musicista ed ingegnere dell’ASI
– In collaborazione con l’Associazione Tuscolana Astronomia (http://nuke.ataonweb.it), dalle 16 alle 24 verranno proposti spettacoli di planetario all’interno del planetario digitale itinerante dell’ATA, e osservazioni del Sole durante le ore diurne, e dei corpi celesti più brillanti del cielo estivo nonappena calerà la sera.
 
Le Mostre esposte:
– “Il Sistema Solare, ieri, oggi e domani, una mostra fotografica che ripercorre le tappe dell’affascinante viaggio compiuto attraverso il Sistema Solare dall’occhio umano, prima da terra e in seguito nello spazio, attraverso una carrellata di immagini storiche, fornite dalla Fototeca SRPIF della NASA, messe a confronto con le più recenti scoperte delle missioni interplanetarie.
– “Cassini esplora Saturno”: Con questa mostra è possibile conoscere la missione Cassini-Huygens e visitare da vicino Saturno, il pianeta più bello del Sistema Solare, insieme alle sue lune e ai suoi anelli.
– Mostra comete e ROSETTA
– Mostra storia dell’astronomia
– Mostra missioni scientifiche
– Esposizione modellini
 
Per scelta logistica le prenotazioni delle singole attività saranno gestite in sede, si considerano ingressi fino a un massimo di 650 persone ogni due ore (16-18, 18-20, 20-22, 22-24).

Numerose anche le attività di laboratorio, sempre dalle 16 alle 22. I visitatori potranno scoprire come funzionano i rivelatori ad alte energie, quanto è alto il monte più alto del Sistema Solare e quanto sarebbe faticoso raggiungere la sua vetta in sella ad una bicicletta! Esperimenti e simulazioni realizzate in collaborazione con la Sezione Italiana della British Interplanetary Society permetteranno di sperimentare il funzionamento di un rover come quelli marziani, la costruzione e il lancio di razzi, mettersi alla prova con simulatori di volo spaziale, per agganciarsi alla Stazione Spaziale, fino a provare un vero e proprio allunaggio con esplorazione del suolo lunare.

L’edizione 2014 che avrà come tema la sostenibilità, si configura come una grande manifestazione a livello nazionale e coinvolgerà anche Trieste, Bologna, Milano, Ferrara, Catania, Bari, Cagliari, Pavia e Pisa.



Per rimanere sempre aggiornato sul canale 

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it