Il sanguinamento abbondante di oggi sono mestruazioni o l'imene?...

Il sanguinamento abbondante di oggi sono mestruazioni o l’imene?…

Buongiono a tutti,spero che non ignorate la mia richiesta d’aiuto essendo moltissimo preoccupata e non sapendo a chi rivolgermi per chiarirmi le idee ho scelto voi! Vorrei sapere se secondo voi dal racconto che vi fornisco c’e’ una possibilita’ di una gravidanza indesiderata! 8 giorni fa a seguito di un rapporto non protetto alla quale ho assunto la pillola del giorno dopo norlevo,e stato il mio rapporto con il mio partner,ma dopo averla assunta percepivo dolori mestruali alle ovaie e un po’ di dolore anche nel seno,in quel giorni avrei dovuto avere il ciclo in quanto il mese scorso l’ho terminato giorno 6 dicembre,non sempre ho il ciclo regolare ma la maggior parte dei casi arriva pi puntuale che in ritardo anche xke’ sono affetta da pcos,ieri pero’ a distanza di 7 giorni dall’ultimo e primo rapporti ne ho avuto un’altro,anche questo senza barriere,anche stavolta con coito interrotto,appena appena ha sentito lo stimolo l’ha tolto e’ quindi cosi’ e’ venuto fuori,dopo esseri pulito essersi pulito mi ha masturbata con il suo stesso pene,e dopo un pochi minuti un secondo rapporto con penetrazione di soli 2 minuti alla quale lui non e nemmeno piu’ venuto,ma anche questa volta ho sanguinato essendo al secondo rapporto,ma dopo un po’ sentivo un forte dolore alle ovaie,stamattina ho ancora sangue e ancora dolori alle ovaie,ma leggermente piu’ lievi di ieri,adesso la mia preoccupazione sono proprio tante: in questo tipo di rapporto e’ possibile che io sia rimasta incinta?questo sanguinamento abbondante di oggi sono mestruazioni o rotura dell’imene avendola avuta anche 7 giorni fa?ancora adesso avverto dolori alle ovaie,ma se nel caso nel coito interrotto fosse presente dello sperma rimasto dentro in vagina,e questo sanguinamento e ciclo c’e’ possibilita’ che foconda e si instauri una gravidanza indesiderata? Ho letto nei forum di ragazze rimaste incinta con coito interrotto ‘ la mia preoccupazione e ansia e proprio dovuto a questo,spero mi siate d’aiuto,per potermi tranquillizzare!! Sono alle prime esperienze con tutto cio’ e le mie preoccupazioni mi portano a navigare sul web in cerca di risposte alla quale mettono sempre piu’ paura spero da voi avere una spiegazione chiara grazie!

Coccinella 89, 24 anni


Cara Coccinella 89,
capiamo che le prime esperienze sessuali siano fonte di forti emozioni e proprio per questo sarà importante avere delle informazioni chiare e coerenti che possano aiutare a tenere a bada i timori. Potrebbe essere importante fare riferimento al Consultorio della tua zona, qui potrai accedere nel rispetto della privacy e gratuitamente, potrai chiedere tutte le informazioni e valutare, insieme ad un ginecologo il metodo contraccettivo più adatto a te. Già, perchè riteniamo che per vivere una sessualità più serena è necessario che essa sia quanto meno protetta.
Purtroppo, per via telematica e senza un riscontro clinico (dal vivo), noi non possiamo dare una risposta certa ai tuoi dubbi. Da quanto scrivi è molto probabile che le perdite che stai avendo sono quelle del ciclo mestruale. Per quanto riguarda il coito interrotto, possiamo dirti che è un metodo anticoncezionale piuttosto diffuso, ma non il più sicuro: esso richiede un notevole autocontrollo da parte del ragazzo, un solo rapporto alla volta e un po’ di fortuna. Infatti, possono esserci fuoriuscite di sperma anche prima dell’orgasmo o il ragazzo può non uscire abbastanza tempestivamente, in tutti i casi è necessario non avere più rapporti consecutivi perchè una parte degli spermatozoi rimane nelle ghiandole alla base del pene e può fuoriuscire anche nelle prime fasi del rapporto successivo. Insomma, è probabile che il più delle volte funzioni come metodo anticoncezionale, ma non è certo al 100%. Ad ogni modo per chiarire tanti dubbi potrai anche fare riferimento alla nostra rubrica online Se So è meglio dove troverai molti articoli inerenti alla sessualità.
Un saluto caro!

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it