fotogallery

Soffre di mal di testa per 6 anni: scopre di avere un verme di 8 cm nel cervello

ROMA – Dopo aver sofferto per 6 anni di forti mal di testa, una donna ha scoperto la causa del suo dolore: un verme di 8 cm si era annidiato nel suo cervello.
Accade in Cina, dove la 29enne Yin Meng si è dovuta sottoporre ad un delicato intervento per la rimozione dell’ospite indesiderato.
Prima di allora, la donna aveva sopportato per anni l’emicrania, prendendo farmaci per cercare di controllare il crescente numero di convulsioni, fino all’ultimo attacco, talmente forte da farla crollare.
Così, è stata ricoverata nell’ospedale di Zhaoyang County, a sud-ovest della provincia cinese dello Yunnan.
Lì, i medici hanno scoperto che qualcosa stava crescendo dentro il suo cervello.

Ma come ha fatto il verme a finire nel cervello di Yin Meng?

tenia cervello

Quello nella testa di Yin Meng non era un verme comune.
Si tratta del rarissimo Spirometra erinaceieuropaei, un parassita che nell’uomo causa la sparganosis, un’infenzione di cui, dal 1953 ad oggi, sono stati riportati poco più di 300 casi nel mondo, di cui solo 2 in Europa.
Il parassita infetta per lo più crostacei d’acqua dolce, a volte chiamati “pulci d’acqua”, che vengono poi mangiati da girini, rane o serpenti.
A quel punto il verme raggiunge il suo più avanzato stadio larvale, infettando il suo ospite.
(LEGGI ANCHE: Aveva una tenia di 10 cm nel cervello da 4 anni)

Galeotta fu la strana abitudine di Yin Meng: da bambina, infatti, amava catturare e mangiare rane vive con la nonna.
E’ stato allora che, molto probabilmente, contrasse l’infezione.

cina-verme-8-cm-cervello-yin-meng

Secondo i medici che hanno eseguito il rischioso intervento, il danno al suo sistema nervoso è molto ampio, ma contano sulla straordinaria capacità di guarigione del cervello umano.

Non è la prima volta che si leggono storie di “invasioni” di larve negli esseri umani.
Sorprese e sconvolse il caso dell’uomo che dopo aver mangiato del sashimi, si ritrovò con l’intero corpo infettato da vermi.
(LEGGI QUI LA STORIA)