fotogallery

Gli USA sfidano il Giappone: inizia la battaglia dei robot giganti

ROMA – Due delle più grandi potenze mondiali sono pronti alla guerra… dei robot!
Gli USA sfidano pubblicamente il Giappone in una battaglia di super-bot, macchine giganti in stile Gundam e Mazinga.
Un team di inventori americani ha presentato Megabot II, un robot alto 4,5 metri con cannoni di vernice come armi, il primo del suo genere pilotabile dall’interno.
Sicuri della loro creatura robotica, i due ragazzi hanno lanciato una sfida a Kuratas, un robot gigante giapponese.

battaglia-robot-giganti-megabot-kurtas

Il Megabot è stato originariamente concepito come un progetto Kickstarter per creare un campionato di combattimento con robot pilotati.
Con un peso di 7 tonnellate sorretto dalle sue ruote cingolate, il robot da combattimento umanoide è dotato di giganteschi cannoni di vernice ed è controllato da un team di due persone, un pilota e un artigliere.
Spara palle di vernice da 1 kg ad una velocità di 190 km/h.

Kuratas è più avanzato.
Alto 4 metri per un peso di 5 tonnellate, il robot a 4 ruote è stato progettao dall’inventore Kogora Kurata della regione giapponese del Kanto.

Kuratas può essere azionato con un sistema di “Master-Slave” in cui gli utenti controllano i movimenti del robot da fuori con qualsiasi dispositivo con una rete 3G.
Volendo, è possibile anche entrare al suo interno, fungendo da esoscheletro come l’armatura di Iron Man.

battaglia-robot-giganti-megabot-kurtas

Nel complesso, il robot ha circa 30 giunti idraulici che il pilota può muovere.
In vendita da gennaio su Amazon (con un prezzo che si aggira sugli 800 mila euro), è disponibile in 16 colori, tra cui nero e rosa.

In realtà Kuratas non cammina, ma è in grado di guidare sulle sue ruote a 10 km/h.
Può anche essere dotato di un sistema di armi futuristiche, tra cui una pistola in grado di sparare 6,000 proiettili di gomma al minuto.
Come?
Basta che il pilota sorride, e Kurtas spara.
Inoltre, l’allineamento automatico consente di puntare sul bersaglio nemico. Nessun obiettivo può sfuggirgli.

battaglia-robot-giganti-megabot-kurtas

Rendendosi conto che ci possa essere un difetto con questo sistema di aprire il fuoco, in un video la società avvisa gli utenti di sorridere il meno possibile all’interno del loro Kurtas.

Tuttavia, vi è un altro avvertimento importante.
Il robot è pubblicizzato come un kit, che significa che chi lo compra lo dovrà anche assemblare.