fotogallery

“L’inferno di Tomino”, la leggenda giapponese del poema maledetto

l-inferno-di-tomino

ROMA – “L’inferno di Tomino” (Tomino no Jigoku – トミノの地獄) è un antico poema giapponese scritto da Yomota Inuhiko e contenuto nel libro “The Heart is Like a Rolling Stone” (心は 転がる石のように) e ancor prima incluso da Saizo Yaso nella sua 27esima collezione di poemi nel 1919.
Non è sicuro di come questo rumor abbia avuto inizio, ma c’è un avvertimento che recita: “Se leggete questa poesia ad alta voce, cose tragiche (凶事) accadranno.” Sembra proprio una maledizione.

Secondo la leggenda, Tomino era una bambina disabile che dopo aver scritto questa poesia raccapricciante venne punita dai suoi genitori chiudendola in cantina, rifiutandosi di darle da mangiare fino al sopraggiungere della sua morte.
Così il suo spirito è rimasto impresso nelle parole della sua poesia, che se letta ad alta voce evocano la sua maledizione.
Prime vittime sono stati gli stessi genitori di Tomino, per un susseguersi di misteriosi decessi legati al poema.

Si dice che la maledizione si evochi solo con la lettura ad alta voce dei versi giapponesi.
Ecco il poema nella versione originale con “sottotitoli” in italiano.
Siete abbastanza coraggiosi da leggerlo ad alta voce?

トミノの地獄
Tomino no Jigoku
L’Inferno di Tomino

姉は血を吐く、妹(いもと)は火吐く、
Ane wa chi wo haku, imoto wa hihaku,
La sorella vomita sangue, la sorella minore sputa fuoco

可愛いトミノは 宝玉(たま)を吐く。
kawaii tomino wa tama wo haku.
La dolce Tomino sputa gioielli preziosi

ひとり地獄に落ちゆくトミノ、
hitori jihoku ni ochiyuku tomino,
Tomino morì sola e cadde all’inferno

地獄くらやみ花も無き。
jigoku kurayami hana mo naki.
L’inferno è avvolto nelle tenebre e anche i fiori non fioriscono.

鞭で叩くはトミノの姉か、
muchi de tataku wa tomino no aneka,
E’ la sorella maggiore di Tomino la persona con la frusta?

鞭の朱総(しゅぶさ)が 気にかかる。
muchi no shubusa ga ki ni kakaru.
Il numero di segni rossi è preoccupante.

叩けや叩きやれ叩かずとても、
tatake yatataki yare tataka zutotemo,
Frustata, picchiata, pestata.

無間地獄はひとつみち。
mugen jigoku wa hitotsu michi.
Il sentiero per l’inferno eterno è solo uno.

暗い地獄へ案内(あない)をたのむ、
kurai jigoku e anai wo tanomu,
Mendicare per la guida nelle tenebre dell’inferno

金の羊に、鶯に。
kane no hitsu ni, uguisu ni.
Dalla pecora d’oro, all’usignolo.

皮の嚢(ふくろ)にやいくらほど入れよ、
kawa no fukuro ni yaikura hodoireyo,
Quanto è rimasto nella borsa di cuoio,

無間地獄の旅支度。
mugen jigoku no tabishitaku.
Prepararsi per il viaggio senza fine all’inferno.

春が 来て候(そろ)林に谿(たに)に、
haru ga kitesoru hayashi ni tani ni,
Arriva la primavera e nei boschi e nelle valli,

暗い地獄谷七曲り。
kurai jigoku tanina namagari.
Sette giri nella valle oscura dell’inferno.

籠にや鶯、車にや羊、
kagoni yauguisu, kuruma ni yahitsuji,
Nella gabbia è un usignolo, nel carrello una pecora

可愛いトミノの眼にや涙。
kawaii tomino no me niya namida.
Negli occhi della dolce Tomino ci sono lacrime.

啼けよ、鶯、林の雨に
nakeyo, uguisu, hayashi no ame ni
Piangi, usignolo, per i boschi e la pioggia

妹恋しと 声かぎり。
imouto koishi to koe ga giri.
Intonando il tuo amore per tua sorella.

啼けば反響(こだま)が地獄にひびき、
nakeba kodama ga jigoku ni hibiki,
L’eco delle tue lacrime urla attraverso l’inferno

狐牡丹の花がさく。
kitsunebotan no hana ga saku.
E i fiori rosso sangue fioriscono.

地獄七山七谿めぐる、
jigoku nanayama nanatani meguru,
Attraverso le sette montagne e valli dell’inferno,

可愛いトミノのひとり旅。
kawaii tomino no hitoritabi.
La dolce Tomino viaggia sola.

地獄ござらばもて 来てたもれ、
jigoku gozarabamo de kitetamore,
Per darvi il benvenuto all’inferno

針の御山(おやま)の留針(とめはり)を。
hari no oyama no tomebari wo.
Le punte luccicanti della montagna agugliata

赤い留針だてにはささぬ、
akai tomehari date niwa sasanu,
Forano la carne e le ossa,

可愛いトミノのめじるしに。
kawaii tomino no mejirushini.
Come un segno della dolce Tomino.