fotogallery

Le icone di Star Wars soffrono di disturbi mentali

ROMA – Il debutto del settimo episodio di Star Wars porta alla ribalta l’iconico universo creato nel 1977 da George Lucas.
Molti di noi hanno familiarità con i protagonisti della saga, ma da oggi potreste vederli sotto una nuova luce.
Un team di psichiatri sostiene che quasi tutti i personaggi presentano sintomi di condizioni psicopatologiche diagnosticabili e per questo hanno iniziato ad utilizzare i film come strumento per insegnare i più comuni disturbi mentali ai loro studenti.

darth-vader-star-wars

DARTH VADER
“Meccanismi di coping” di Darth Vader, come comportamenti “splitting” – “o tutto bianco o tutto nero” – e il modo in cui «proietta», o attribuisce i propri sentimenti negativi verso gli altri, lo mette nella cornice di Disturbo Borderline di Personalità.
Il suo background da bambino-schiavo sembra averlo lasciato con un patrimonio di disturbo da stress post-traumatico (DPTS) e, con ripetuti episodi di ‘dissociazione’ che si verificano in tutto il film.

WILHUFF TURKIN
La grande arroganza di Tarkin e le fantasie di illimitati successi, potere e grandiosità vanno bene con la condizione nota come Disturbo Narcisistico di Personalità.

star-wars

JABBA THE HUTT
Più semplicemente, la mancanza di empatia e di rimorso, la sua crudeltà e il disprezzo per la vita fanno di Jabba the Hutt uno psicopatico.

LANDO CALRISSIAN
La patologia del gioco d’azzardo è stata esplorata attraverso il personaggio Lando Calrissian, che ha perso il Millennium Falcon con Han Solo.
Tuttavia, continua ad accettare scommesse con alto potenziale di perdita, nonostante le conseguenze personali negative.

Anche se può sembrare strano utilizzare i personaggi dei film per insegnare i disturbi mentali, i medici sostengono che, lungi dal banalizzare il soggetto, i loro metodi aumentano la probabilità che gli allievi di psichiatria capiranno e conservano maggiori informazioni sulla gamma di condizioni che esistono.

star-wars

YODA
Yoda, per esempio, è un valido “strumento” per far fare pratica agli studenti su come affrontare una diagnosi.
E’ veramente malato o sono semplicemente ‘simulazioni di malattia’ (fabbricare sintomi per qualche tipo di guadagno)?
Il suo modo di parlare è un vezzo di proposito, o se ha una malattia neurologica?

PADME’ AMIDALA
Nel frattempo, la Regina Amidala (Padme), che morì di parto, fornisce una entrée per insegnare disturbi psichiatrici perinatali.
Padme dice che qualcosa di meraviglioso è accaduto quando scopre di essere incinta ma più tardi sostiene di aver perso la voglia di vivere.
Questi sintomi si verificano giusto prima del parto, portandola alla sua immediata morte drammatica.

star-wars

LEIA
Il successivo comportamento della figlia di Padme, la Principessa Leia, potrebbe essere un disturbo istrionico di personalità, caratterizzato da eccessiva ricerca di attenzione che, come per il ‘Disturbo Borderline di Personalità, è spesso associato a problemi di abbandono.

C-3PO
C-3PO dimostra tratti di disturbo di personalità ossessivo-compulsivo.
Infastidisce altri personaggi con la sua rigidita’ ed e ‘ripetutamente così preoccupato delle regole e del protocollo che la disfunzione si dimostra spesso.

CHEWBECCA
Chewbacca, che agisce avventatamente e usa la violenza per risolvere i suoi problemi è probabilmente affetto da disturbo del controllo degli impulsi.

HAN SOLO
Sebbene dalle prime buffonate Han Solo – incapace di pagare i suoi debiti e in difficoltà con un signore del crimine dopo aver perso un carico di contrabbando – potrebbe far pensare ad un disturbo antisociale della personalità, la crescita del suo personaggio nel corso del i film significa che ha sconfitto la caratterizzazione.