tech

WhatsApp addio canone, sarà per sempre gratis

Whatsapp-2ROMA – Quando alcune notizie escono in rete – nuovi servizi o offerte strabilianti ad esempio – è sempre difficile distinguere tra verità e voci incontrollate, di quelle che si gonfiano di post in post, di pagina in pagina. Nel caso di WhatsApp e della cancellazione della sua quota abbonamento, però, c’è da crederci. La notizia è vera perché vera è la sua fonte.

A dare un colpo di spugna ai 99 centesimi l’anno di abbonamento è stato lo stesso Jan Koum – fondatore della chat più in voga sugli smartphone – sul blog aziendale. In fondo all’articolo il post originale che riportiamo integralmente. Una cifra irrisoria per i singoli, quella richiesta, ma, se moltiplicata per gli oltre 900 milioni di utenti attivi al mese, resta pur sempre una quota considerevole per la società.

WhatsApp rinuncia così al suo canone di abbonamento ma nulla è stato detto su quali saranno in futuro le sue fonti di sostentamento. Forse Mark Zuckerberg, il vero proprietario della chat dopo l’acquisto da parte di Facebook nel 2014, ha in mente di ristrutturare l’intero comporto della messaggistica dopo lo scorporamento di Messenger dalla stessa Facebook. Che ci sia una fusione in vista? Difficile da prevedere. Come è difficile ipotizzare l’immediato futuro finanziario di WhatsApp. Pubblicità? Vendita dei dati sensibili degli utenti? Sono queste solo ipotesi, le famose voci che girano in rete, al momento meglio godersi il risparmio annunciato. Se 99 centesimi vi sembrano, poi, pochi giusto riportare alla mente una famosa frase di Totò, “è la somma che fa il totale” anche nei risparmi.

blog_whatsapp