esteri

Guinness Primati, addio all’uomo più vecchio del mondo

Yasutaro_Koide_2ROMA – Lavorare il giusto e vivere la vita in allegria. Era questa la ricetta, l’elisir di lunga vita, di Yasutaro Koide, l’uomo più vecchio del mondo, 112 anni, scomparso oggi. L’ultra centenario, nato il 13 marzo 1903, era ricoverato nell’ospedale di Nagoya, città al centro del Giappone, dove è morto stroncato da un infarto dopo esser stato ricoverato per una polmonite.

Koide era entrato nel Guinness dei primati come l’uomo più longevo vivente dopo la morte, nel mese di agosto, di Masamitsu Yoshida, altro giapponese di Tokyo, nato il 30 maggio 1904. Koide, che da giovane aveva svolto la professione di sarto, ha avuto una vecchiaia molto tranquilla e, raccontano le cronache, prima del suo ricovero per la polmonite, era ancora in grado di muoversi in casa da solo e leggere il giornale senza occhiali.

Con la scomparsa di Yasutaro Koide viene a mancare l’uomo più vecchio al mondo ma il titolo di persona più longeva, quello certificato dal Guinness World Records, resta saldamente nelle mani di Susannah Mushatt Jones, che ha 116 anni e vive a New York.