spazio e scienza

Spazio: torna il concorso “Cassini Scientist for a day”

Cassini Scientist for a day“, il concorso che ti fa diventare scienziato per un giorno. 

Cassini Scientist for a dayIl concorso “Cassini Scientist for a Day” è una gara internazionale, indetta dalla NASA e promossa in europa dall’Agenzia Spaziale Europea (ESA), rivolta ai ragazzi di scuole medie e superiori.

Ogni anno i ragazzi hanno la possibilità di avvicinarsi al lavoro dello scienziato studiando tre immagini prodotte dalla missione Cassini, che si trova in orbita attorno a Saturno dal luglio del 2004. 


Cassini Scientist for a day


Per partecipare gli studenti dovranno scrivere un elaborato (500 parole al massimo) che spieghi quale dei tre obiettivi scientifici proposti dal team Cassini sembri loro più interessante e perché. Se gli strumenti a bordo della sonda potessero essere puntati soltanto su uno di questi target, quale sceglieresti?

Cassini Scientist for a day

Cassini ha scattato questa immagine utilizzando i filtri rosso, blu e verde della sua camera ad angolo stretto (Narrow Angle Camera) il 3 dicembre 2015 alle 19:35:35 (UTC).


Cassini Scientist for a day

Cassini ha scattato questa immagine di Giove visto da lontano il 23 dicembre 2015


Cassini Scientist for a day

Teti che passa dietro a Rea ottenuto unendo 27 immagini scattate a 60 secondi di distanza l’una dall’altra. Gli scienziati usano questo espediente perché Cassini non ha una videocamera a bordo


Per rispondere a questa domanda c’è tempo fino alle 23:59 del 26 febbraio 2016, data entro la quale potete mandare il vostro elaborato all’indirizzo email [email protected].
I vincitori saranno annunciati il 2 maggio 2016 su queste pagine e sul sito dell’ESA. In palio ci sono gadget della missione Cassini, forniti da NASA ed ESA, e la pubblicazione sui loro siti web.

È possibile partecipare individualmente o in un gruppo, formato al massimo da 4 ragazzi. Ci saranno vincitori per ciascun target e per ciascuna delle tre fasce d’età:

  • scuola secondaria di primo grado (10 – 13 anni circa)
  • scuola secondaria di secondo grado, biennio (14 – 15 anni circa)
  • scuola secondaria di secondo grado, triennio (16 – 18 anni circa)

Per maggiori dettagli, vi invitiamo a consultare il regolamento del concorso.



GIURIA

castellani Marco Castellani

Marco è un astronomo e lavora presso l’Osservatorio Astronomico di Roma dell’INAF. Si occupa di evoluzione stellare e fa parte del team scientifico del satellite GAIA dell’ESA. Ha aperto anni fa il blog di divulgazione scientifica GruppoLocale.it e scrive racconti e poesie, che pubblica sul suo blog personale.

colombo Lorenzo Colombo

Lorenzo è laureato in fisica e sta completando gli studi magistrali di astrofisica con una tesi in esoplanetologia presso l’Osservatorio Astrofisico di Torino. Appassionato di stelle e pianeti fin dalla più tenera età, affianca allo studio della scienza la passione per la divulgazione collaborando alla stesura di contenuti per la pagina Facebook “Chi ha paura del Buio?”

elena Elena Mazzotta Epifani

Elena è una fisica, dottorata in Ingegneria Spaziale, e attualmente lavora presso l’Osservatorio Astronomico di Roma dell’INAF. I suoi interessi scientifici principali sono legati al Sistema Solare, in particolare allo studio e alla caratterizzazione di corpi minori e di superfici planetarie. Collabora con diversi progetti di esplorazione planetaria spaziale, tra cui Rosetta, BepiColombo e Juice dell’ESA.

adrian Adrian Fartade

Adrian è un attore e lavora nel campo della comunicazione scientifica. Si è laureato in storia e filosofia della scienza presso l’Università di Siena e fa parte della compagnia teatrale Nuova Accademia del Teatro d’Arte (NATA). Nel 2009 ha fondato la comunità online di comunicazione scientifica Link2Universe e il canale YouTube divulgativo Link4Universe, che raggiungono oggi 80.000 appassionati.

maltagliati Luca Maltagliati

Luca si è laureato in fisica presso l’Università di Firenze e si è dottorato all’International Max Planck Research School con una testi sull’analisi delle osservazioni del ciclo dell’acqua marziano della sonda Mars Express. Specializzato nella fisica delle atmosfere planetarie, lavora come ricercatore postdoc presso l’Osservatorio di Parigi, e studia le proprietà dell’atmosfera e della superficie di Titano con dati provenienti dalla sonda Cassini.


QUI’ TUTTE le INFO del CONCORSO


Le foto presenti su www.diregiovani.it provengono da internet e si ritengono di libero utilizzo. Se è stata pubblicata un’immagine protetta da copyright, il legittimo proprietario può contattarci scrivendo a [email protected]: l’immagine sarà rimossa oppure accompagnata dalla firma dell’autore.