fotogallery

Japan Matsuri, Masami Suda ospite d’onore il 9 aprile

La città di Bellinzona ospiterà il quinto appuntamento con il festival culturale giapponese, Japan Matsuri, che quest’anno ospiterà il maestro dell’animazione giapponese Masami Suda

masami suda japan matsuriJapan Matsuri è lieta di annunciare che per la quinta edizione del festival avrà l’onore di ospitare uno dei più grandi maestri dell’animazione giapponese: Masami Suda.

Il festival si terrà il 9-10 aprile all’Espocentro di Bellinzona.
Il Maestro terrà una conferenza e una dimostrazione di disegno sul palco sabato 9 aprile alle 17:00. Inoltre, ha realizzato due disegni in esclusiva per il festival, che verranno distribuiti gratuitamente durante la sessione autografi che si terrà domenica 10 aprile alle 14:15.

Forse, ai meno esperti, il suo nome non ricorda nulla, ma sicuramente conosceranno almeno una delle serie d’animazione a cui ha lavorato nei sui quasi cinquant’anni di carriera.
Una fra tutti, Seikimatsu Kyuseishu Densetsu – Hokuto No Ken, nota alle nostre latitudini come Ken il guerriero.

Un grande onore per il festival ospitare un personaggio del suo calibro, sapendo anche che si tratta della sua terza apparizione pubblica in Europa.

Masami Suda japan matsuri

Masami Suda
Nasce nella prefettura di Saitama nel 1943 ed è uno dei più importanti animatori mai esistiti. Da sempre attratto dai manga e dall’arte in tutte le sue forme, entra nel mondo dell’animazione grazie
alla prestigiosa casa di produzione Tatsunoko e sarà sotto quest’ultima che inizierà a lavorare a tante e diverse serie di successo che lo formeranno nel tratto, forgiando il suo personale stile realistico (elemento tipico della stessa Tatsunoko).
Tra le varie serie vanno ricordate sicuramente Kurenai Sanshiro, meglio conosciuta da noi come Judo Boy, Mach Go Go Go (conosciuto anche come Speed Racer ), Kagaku Ninjatai Gatchaman e Uchu No Kishi Tekkaman. Dopo questa esperienza, Suda decide di passare alla Toei Doga (in seguito Toei Animation) come libero professionista dove curerà diverse opere come animatore, direttore dell’animazione e soprattutto come character designer.
E’ qui che nel 1984 lavorerà per la serie che più lo identifica, rendendolo celebre oltreoceano: stiamo parlando ovviamente di Seikimatsu Kyuseishu Densetsu – Hokuto No Ken meglio conosciuto alle nostre latitudini col nome di Ken il Guerriero.