attualita

“REMOTTI DI CARTA”: in mostra i disegni di Remo Remotti

FOTO REMOeditedRoma – Lo abbiamo perso poco meno di un anno fa. Per i romani, quelli veraci, Remo Remotti era un’istituzione. Oggi la capitale lo celebra con una mostra tutta sua: “Remotti di carta”. Più di qualcuno nella capitale recita a memoria i versi delle sue poesie, era il simbolo di una voce sarcastica e cinica, geniale e spietata, ma non solo: ha recitato con Francis Coppola, Ettore Scola e Nanni Moretti, era anche musicista, pittore e scultore. Al Macro di via Nizza, a Roma, fino al 31 marzo, sono esposte le carte, i disegni, i racconti a fumetti e gli appunti figurativi di tutta una vita: dalla fuga in Sud America, nel ciclo “VIAGGIO IN PERÙ”, al suo essere antifascista con il ciclo “MANCO LI CANI”, fino a “REMOTTI A FUMETTI”, una lunga narrazione che ripercorre le tante vite e le altrettante anime dell’artista. Tra ironia caustica e satira elegante, Remo Remotti ci ha regalato un ritratto della società nel Dopoguerra, mescolando vizi pubblici e privati, sesso e società, politica e cultura. Nei fumetti l’artista ha scelto di non usare colori, sperava che il fruitore colorasse le pagine con il giusto abito, scegliendo i propri pennarelli e contribuendo così a vestire un’idea. La mostra, a cura di Gianluca Marziani, promossa da Roma Capitale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e organizzata da Mismaonda, presenta al pubblico per la prima volta una serie di disegni che mostrano un aspetto diaristico e intimo del poliedrico artista, grazie anche alla preziosa collaborazione della figlia Federica Remotti. In mostra appare anche il disegno di “Mamma Roma Addio”, un inno all’anticonformismo amato da più generazioni, una poesia messa in musica dedicata al suo addio alla città eterna negli anni ’50, quasi un testamento artistico. Ma in quella Roma che tanto odiava quanto amava, Remo è tornato, si è sposato, ha suonato e recitato, lasciando un patrimonio artistico immenso: una parte di esso è tutto da scoprire, basta andare al Macro per conoscerlo e riconoscerlo.

3 Mamma Roma Addio, della serie REMOTTI A FUMETTIedited

REMOTTI DI CARTA – MACRO
Dal 18 febbraio al 31 marzo
via Nizza 138, Roma
Orario: da martedì alla domenica ore 10.30-19.30 (la biglietteria chiude un’ora prima)
Chiuso il lunedì