attualita

Domani è il Career Day for Legal, alla Luiss la prima edizione

LuissROMA – Quattro ragazze e un ragazzo tutti del Dipartimento di Giurisprudenza della LUISS, profilo internazionale, saranno i concorrenti agguerriti della finale mondiale della Jessup Moot Court Competition che si terrà a Washington a fine marzo. Prima di partire il team LUISS venerdì 26 febbraio ritirerà un premio in occasione del Career Day For Legal: il primo grande evento di orientamento dedicato al mondo delle professioni legali rivolto a studenti e laureati dell’Ateneo, al quale parteciperanno oltre 50 istituzioni fra studi legali, banche, organizzazioni non-profit, enti pubblici e organizzazioni internazionali alla ricerca di giovani per opportunità di stage o di lavoro, in Italia e all’estero, aperto dalle 9.00 alle 17.00 a via Parenzo 11.

Dopo aver superato la gara nazionale il team LUISS rappresenterà l’Italia nella finalissima della più grande simulazione processuale dedicata al diritto internazionale, che coinvolge circa 550 Law schools da più di 80 paesi: dal King’s College, alla London School of Economics and Political Science; dalla Columbia Law School alla School of International Relations dell’Iran.  “Una grande soddisfazione per l’Università ma anche per i ragazzi che dopo mesi di lavoro sono arrivati a questo importante traguardo” ha dichiarato la prof.ssa di diritto internazionale della LUISS Angela Del Vecchio, responsabile del progetto. “La finale di Washington è un’opportunità, non solo per mettersi alla prova con i migliori studenti di legge del mondo, ma anche e soprattutto per entrare in contatto con studi internazionali presenti e in cerca di giovani talentuosi.”

Già una grande vittoria dunque per i cinque studenti della LUISS, Claudia Cardelli, Carolina Nalli, Sara Castegini, Anna Chiara Amato e Giulio Filippo Piozzi, che si sono classificati per la competizione internazionale, primeggiando su altri otto team di altre università italiane fra le quali RomaTre, l’Università degli Studi di Tornio, la Federico II di Napoli, La Sapienza Università di Roma, l’Università di Teramo, l’International College di Torino, l’Università di Milano e l’Università di Verona.  Unanime la valutazione a favore del team LUISS dei tre giudici esaminatori, il prof. Giuseppe Nesi, già legal advisor della missione italiana all’Onu, il prof. Nobuo Hayashi, Senior Legal Advisor all’International Law and Policy Institute di Oslo e l’Avv. Carlo Santoro partner di Cleary Gottlieb Steen. Tanti e di strettissima attualità i temi affrontati dagli studenti durante le simulazioni, dagli attacchi cibernetici (cyber attacks), all’ammissibilità di file come prove documentali, all’immunità diplomatiche e delle sedi consolari, alla detenzione arbitraria. “È fondamentale oggi per un neo laureato in Giurisprudenza essere in possesso delle giuste competenze per interpretare fenomeni globali e comprendere le tendenze e i nuovi soggetti giuridici, con uno sguardo sempre più internazionale” commenta il prof. Roberto Pessi, Prorettore della LUISS Guido Carli. I membri del team LUISS hanno, infatti, alle spalle esperienze di studio all’estero e il desiderio di lavorare in uno studio internazionale o in organizzazioni no-profit, chi in ambito economico, chi per la tutela dei diritti umani e al Career day for legal potranno mettersi in luce di fronte alle più importanti law firms presenti nel corso della manifestazione di venerdì 26 febbraio.

L’evento, organizzato dall’ufficio del Career Service della LUISS darà la possibilità a studenti e laureati di interagire in maniera diretta con recruiters e professionisti, per conoscere le caratteristiche più ricercate dai selezionatori; informarsi sulle migliori modalità di candidatura; partecipare a sessioni dedicate sull’evoluzione delle figure professionali all’interno dei diversi ambiti, Penale, Amministrativo, Diritto del Lavoro, Tributario e Societario, Diritto ed Economia delle Imprese, Diritto Internazionale/EU e Civile, per comprendere meglio la nuova biografia del laureato in Giurisprudenza basata e la mappa dei nuovi mestieri.

“Il mondo del lavoro è fortemente cambiato: occorrono profili sempre più internazionali, altamente specializzati e dotati di competenze relazionali, necessarie in un contesto globale come quello dei giorni nostri” afferma il Direttore Generale della LUISS Guido Carli Giovanni Lo Storto. “È per questo che alla LUISS abbiamo aumentato le partnership con atenei stranieri, sviluppando accordi strategici anche con aziende, così che i nostri ragazzi possano avere la possibilità non solo di studiare all’estero ma anche di mettersi alla prova con una prima esperienza di lavoro .”

Per maggiori informazioni: http://www.luiss.it/avviso/2016/01/18/save-date-luiss-career-day-legal-i-edizione-roma-26-febbraio-2016-dipartimento-di-