Curiosità sull'Antico Egitto

Curiosità sull’Antico Egitto

L’Egitto e’ stato sede di un’ antichissima civiltà che, anche ai giorni nostri, continua ad affascinarci ed incuriosirci. Sono tante le sorprese che possiamo scoprire,  per esempio truccarsi era abitudine quotidiana non solo per le donne ma anche per gli uomini:  questo perché erano convinti che il trucco  avesse poteri di guarigione;  truccarsi gli occhi li proteggeva dal sole e dalle infezioni. I faraoni non facevano mai vedere in pubblico i loro capelli e per nasconderli, indossavano un copricapo di stoffa decorato a strisce blu e oro. Il faraone Pepi II è rimasto nella storia non solo per il suo lungo governo  ma anche per fatti  inusuali relativi alla sua vita privata, come per esempio  si circondava di schiavi ricoperti di miele per evitare di essere infastidito dalle mosche. L’uso di antibiotici era già presente presso gli Egizi,  infatti gli archeologi hanno scoperto che usavano il pane ammuffito contro le infezioni. Credevano che la Terra fosse piatta, con il fiume Nilo che l’attraversava al centro ed ai quattro estremi c’erano  terre ignote. Le donne si sposavano molto giovani con uomini più anziani di loro, esisteva il divorzio e le cause più frequenti erano la sterilità e l’adulterio. Gli uomini potevano sposarsi due volte e la loro infedeltà veniva tollerata dalla società. Durante la mummificazione dei defunti, i corpi venivano eviscerati da tutti gli organi tranne che dal cuore, perché gli Egizi credevano che la gente pensasse con il cuore e che il cervello non avesse nessuna funzione.  Queste sono solo alcune “particolarità”  che contribuiscono a rendere unico questo periodo storico e questo popolo.
.
SIMONE FEDERICO   TERZA A
IC SINOPOLI FERRINI ROMA

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it