fotogallery

I misteriosi Cerchi delle Fate appaiono anche in Australia

ROMA – Si chiamano Fairy Circles, “Cerchi delle Fate”, e sono uno dei più affascinanti misteri della natura.
Caratteristiche delle zone desertiche in Namibia, queste chiazze circolari circondate da un anello erboso, fino ad oggi erano considerati un enigma per la scienza, non solo per i loro modelli sorprendenti, ma anche la loro esclusività: nessun altro paesaggio del mondo sembrava avere le stesse “chiazze”.

cerchi delle fate fairy circle

Eppure, due anni fa un modello di cerchi simile è apparso a ben 10mila km di distanza, nel remoto entroterra australiano e oggi un team di ricercatori sostiene di essere vicino alla comprensione delle misteriose strutture.
Stephan Getzin, autore principale dello studio ericercatore presso il Helmholtz Center for Environment (UFZ) in Germania, ha analizzato le foto aeree scattate nei pressi di Newman, Australia, dove sembrano essere apparsi gli stessi “Cerchi delle Fate” osservati in Africa del sud, in paesaggi analoghi, dove deserto e praterie si incontrano.

Dopo aver fatto ulteriori indagini sui cerchi in Australia per questi ultimi due anni, la squadra di Getzin è stata in grado di trovare prove significative a supporto della teoria che vuole le erbe auto-organizzarsi” in risposta a scarse risorse idriche.

La cosa interessante dei fairy circles è che sono sparsi con grande regolarità e omogeneità, anche su vaste aree, ma si verificano solo all’interno di zone con scarsa piovosità” ha spiegato Getzin.

Altri modelli simili esistono in aree remote e secche della Terra, dove gli alberi formano “strisce” alle pendici della montagna e “labirinti di Tiger Brush” trovati nelle regioni aride e semi-aride dell’Australia, dell’Africa Occidentale e del Nord America.
Alcuni scienziati hanno suggerito che i Cerchi delle Fate siano il prodotto di formiche affamate o termiti, mentre altri hanno pensato a gas tossici in aumento che stanno uccidendo le piante in modelli stranamente regolari.
Ma in Australia, questi cerchi erano relativamente privi di insetti.

Perché si chiamano “Cerchi delle Fate”?

Le tradizioni locali spesso attribuisce spiegazioni soprannaturali per questi eventi apparentemente innaturali.

Ad esempio, questi strani cerchi hanno ottenuto il loro nome dopo un racconto che mostra come le fate arrivino durante la notte nei campi di erba secca al fine di eseguire la loro danza magica.
Altri credono che queste macchie rappresentano le orme di Dio.

E, naturalmente, non mancano le teorie su UFO, fantasmi, lupi mannari, draghi e altri folletti.