attualita

TedXRoma 2016 tra agli giganti, cybercarote e Jeeg Robot

tedxromaROMA – Cosa fanno insieme a Roma lo scienziato inventore della fibra ottica, David Payne, l’artista e scrittore originario del Malawi, Samson Kambalu, l’esperta di fisica quantistica Catalina Oana, il regista autore di “Lo chiamavano Jeeg Robot”, Gabriele Manetti? Partecipano, con altri 15 personaggi del mondo della cultura e dell’impresa, all’evento “TedXRoma 2016” che si terrà il prossimo 9 aprile all’Auditorium Parco della Musica. A comunicare gli ospiti della prossima edizione dell’evento, sono gli stessi promotori che oggi hanno presentato l’iniziativa nella sala congressi dell’hotel NH Collection, a pochi passi dalla stazione Termini.

Oltre a quelli già citati, all’incontro porteranno il loro contributo: Amedeo Balbi, astrofisico; Alessandro Guagni e Lorenzo Bianchi, “modern farmers”; Harley Dubois, co-fondatrice del progetto “Burning man” per la costruzione di una “cattedrale nel deserto del Nevada”; Samson Kumbalu, artista; l’imprenditrice Candace Jhonson; la coreografa Laura Kriefman; gli scienziati Giuseppe Testa, Loretta Falcone; il fisico Guglielmo Lanzani; il filosofo digitale Laurens Martens; l’esperto di Bitcoin Stefano Pepe; il DJ Carl Craig; il sociologo Derrick de Kerckhove.

Vengono definiti “Game changers”, cioè coloro che “cambiano le regole del gioco”. Le loro qualifiche non hanno nulla in comune: li unisce il desiderio di far conoscere le loro idee. Alessandro Guagni, ingegnere, e Lorenzo Bianchi, avvocato, alla conferenza presenteranno la loro esperienza di “modern farmers”, agricoltori moderni. I due hanno dato vita a “Kissing.lab”, un’azienda che, affermano, si dedica alla riscoperta “di quei prodotti agricoli che la cultura della grande distribuzione ha confinato a piccolissime aree di coltivazione, fino a farne rischiare l’estinzione”. Tra i “pezzi forti” dell’azienda ci sarebbe “un aglio gigante” che, pur conservando tutte le proprietà benefiche dell’aglio, non dà cattivo odore all’alito. Il fisico Guglielmo Lanzani, invece, ha anticipato all’agenzia Dire il tema del suo discorso: “Pomodori e carote per costruire apparecchi elettronici. Siamo capaci di costruire dispositivi con materiali bio-compatibili, possiamo sostituire parti che non funzionano come i fotoricettori della retina, oppure fare dispositivi che entrano nel corpo e comunicano con il medico”.

L’incontro, “organizzato in maniera indipendente su licenza TED” vedrà i partecipanti cimentersi con i discorsi strutturati secondo lo stile delle conferenze TED. Si tratta di brevi monologhi di forte impatto e della durata massima di 18 minuti. TED è un’organizzazione non-profit nata negli Stati Uniti nel 1984 per “diffondere idee che lo meritano”.

TEDx è invece il programma lanciato in Italia per costruire “un’esperienza simile a quella che si sperimenta con TED”.