fotogallery

Follie made in USA: arriva la pistola a forma di smartphone

ROMA – Molto presto, la gente potrebbe uccidere con un telefono. Più o meno.
E’ stata inventata negli USA una pistola a forma di smartphone che verrà messa in vendita nei prossimi mesi, scatenando grandi polemiche nel paese delle contraddizioni.
La pistola è stata realizzata dalla società del Minnesota  Ideal Conceal, che sponsorizza così la sua creazione: “Ingegnosamente progettata per assomigliare ad uno smartphone, ma con un solo clic di sicurezza si apre e si è pronti a sparare”.

Si tratta di una Derringer calibro 380 a doppia canna pieghevole che sarà venduta per 395 dollari.

pistola smartphone

Una volta iniziato, il marketing per la pistola smartphone ha generato grande interesse con più di 4.000 richieste, anche da parte delle forze dell’ordine, come sottolinea Kirk Kjellberg, CEO della Ideal Conceal.

Kjellberg sostiene che il prodotto è per chi vuole portare una pistola senza aver bisogno di dare spiegazioni alla gente.
“Gli smartphone sono ovunque, così anche la nuova pistola può facilmente integrare con l’ambiente di oggi. Nella sua posizione di blocco sarà praticamente inosservabile perché nascondibile in bella vista.”

La pistola smartphone non è la prima progettata per assomigliare ad un oggetto di ogni giorno, e ci sono altre armi da fuoco con forme simili presenti sul mercato.
Ma il fatto che sia stata sviluppata per non apparire come una pistola quando piegata desta forti perplessità.
Bill Johnson, direttore esecutivo e consigliere generale della National Association of Police Organizationsdettoha esposto la sua opinione alla CNN, rivelando che “il concetto di qualsiasi arma mascherata, in modo che non sia evidente si tratti di un’arma, sarebbe motivo di preoccupazione”.

pistola smartphone (2)Gli americani sono profondamente divisi sui diritti del porto d’armi, tra quelli che sostengono che avere con sè una pistola sia necessario per l’auto-difesa e altri che affermano ci sia bisogno di un maggior controllo delle armi per combattere un’epidemia di morti nel paese, che si aggirano a circa 30mila per arma da fuoco.

Tuttavia, i legislatori repubblicani hanno bloccato il tentativo del presidente Barack Obama di approvare una legge sul controllo delle armi.