tech

Microsoft testa Outlook Premium. Il servizio a pagamento Ad-free

Outlook PremiumROMA – Potrebbe cadere da un momento all’altro, almeno in casa Microsoft, uno dei pilastri fondanti della rete, la posta elettronica gratuita. Al momento è, infatti, in fase di sperimentazione Outlook Premium, il servizio di posta elettronica a pagamento e senza pubblicità.

Il condizionale è, in questo caso, d’obbligo perché Microsoft – stando alle indiscrezioni apparse su Thurrott.com – testa il possibile nuovo servizio su un campione di utenti espressamente invitati. L’abbonamento a Outlook Premium porta con sé alcuni privilegi, se paragonati al semplice Outlook, come la possibilità di avere cinque indirizzi di posta elettronica personalizzati, una casella e-mail libera dalle inserzioni pubblicitarie, una migliore funzione di condivisione sul calendario.

Il canone da pagare non è proprio di quelli trascurabili perché pari a 4 dollari al mese, stando sempre ai rumors. Un aggravio, comunque, se messo a confronto con i quasi 20 dollari all’anno da sborsare per il servizio Ad-free attualmente in uso. L’unico caso per ottenere Outlook Premium in maniera gratuita è quello di possedere l’abbonamento al pacchetto della stessa Microsoft, Office 365.

La sperimentazione è, comunque, così in alto mare che la stessa Microsoft non si è detta, ancora, sicura che il servizio approderà mai sul mercato.