spettacolo

Harry Potter, venduta la sedia su cui J.K. Rowling scrisse i primi due libri

ROMA – È stata venduta all’asta la sedia su cui J.K Rowling scrisse i primi due libri di Harry Potter. Non una seplice sedia ma quasi un “reperto” per i tanti fan del maghetto. Prodotta nel 1930, la sedia è impreziosita dalla dicitura: “Ho scritto Harry Potter seduta su questa sedia”.
sedia rowling harry potter
Il prezzo di partenza era di 65 mila dollari, il nuovo proprietario se l’è accaparrata per la crifra 394 mila dollari (circa 346 mila euro). La sedia è stata venduta insieme a una lettera scritta da Joanne personalmente: “Caro nuovo proprietario della mia sedia – si legge – nel 1995 mi sono state date quattro sedie spaiate per la mia sala da pranzo e questa era la più comoda, motivo per cui è finita stabilmente nella mia camera, davanti alla mia macchina da scrivere. Mi ha sostenuto mentre scrivevo ‘Harry Potter e la pietra filosofale’ e ‘Harry Potter e la camera dei segreti’. Il mio lato nostalgico è abbastanza triste nel vederla andare via, ma la mia schiena no”.
sedia rowling
Il Guardian rivela che, in realtà, il fortunato acquirente è il terzo proprietario. La sedia fu  donata, per la prima volta, dalla scrittrice nel 2002 durante un’asta di beneficenza i cui proventi andarono a un’associazione contro le violenze ai bambini e poi nel 2009 all’attuale venditore Gerald Gray di Worsley, della contea della Greater Manchester, in Inghilterra, che l’ha comprata su desiderio della figlia, fan sfegatata di Harry Potter. L’uomo ha detto che l’offerta vincente (che ha di gran lunga superato le sue aspettative) è stata fatta da un anonimo acquirente: “Ho intenzione di donare il 10% del ricavato in beneficenza alla Lumos JK Rowling Charity”, ha spiegato, aggiungendo che gli piacerebbe vedere la sedia esposta da qualche parte in modo che i bambini possano vederla.