spettacolo

Margherita Buy e Claudia Gerini sono “Nemiche per la pelle”

ROMA – Il prossimo 14 aprile uscirà al cinema “Nemiche per la pelle”, film diretto da Luca Lucini e distribuito in oltre duecento sale da Good Films. La pellicola vedrà Margherita Buy e Claudia Gerini come protagoniste nelle vesti, rispettivamente, di Lucia e Fabiola due donne opposte per temperamento e stile di vita: Lucia ama i sandali, è controllata, attenta al sociale ed è accomodante. Fabiola, invece, ama i tacchi, è prorompente e senza peli sulla lingua. Ma le due donne, malgrado siano due poli opposti, si ritroveranno a dover condividere sempre qualcosa: all’inizio condividono, o meglio, si litigano l’amore e l’affetto dell’ex marito di Lucia e attuale marito di Fabiola. Ma alla morte dell’uomo, le due donne si ritroveranno a condividere qualcosa di ancora più sconvolgente: un bambino, figlio dell’uomo conteso tra Lucia e Fabiola, avuto non si sa dove né quando con una donna cinese. Riusciranno queste due improbabili donne, ormai amiche, a ottenere l’affido del piccolo Paolo? La vivace Jessica di “Viaggi di nozze” e la farmaco-dipendente Camilla Landolfi di “Maledetto il giorno che t’ho incontrato” ormai sono un ricordo lontano ed hanno tutte le carte in regola per essere due madri perfette.

nemiche per la pelle

Il regista Luca Lucini porta sul grande schermo il tema dell’adozione delle famiglie non tradizionali, che sta facendo molto discutere nella società attuale. Il regista meneghino offre, inoltre, una riflessione sulla crescita di un figlio con tutte le gioie e le difficoltà che ne conseguono, sul rapporto di una donna con la maternità e le relazioni, colorate da un conflitto perenne, tra uomini e donne.

 

Scheda tecnica: “Nemiche per la pelle” regia di Luca Lucini; cast: Margherita Buy (Lucia), Claudia Gerini (Fabiola), Giampaolo Morelli (Giacomo) e Paolo Calabresi (Stefano); produzione: Donatella Botti, BIANCA con RAI CINEMA; distribuzione: Good Films; sceneggiatura: Doriana Leondeff e Francesca Manieri; montaggio: Massimo Fiocchi; fotografia: Claudio Cofrancesco; durata: 92 minuti.