spettacolo

Ryan Reynolds conferma Deadpool 2

deadpool 2ROMA – Deadpool 2 si farà.
Ne è certo Ryan Reynolds, protagonista del primo film uscito il Febbraio scorso e campione di incassi. Rumors riportati dal portale Heroic Hollywood sembrano, infatti, ormai una certezza. Ryan Reynolds avrebbe già raggiunto un accordo per girare il sequel della pellicola. L’unico dubbio sarebbe sul cachet dell’attore che, forte dei 750 milioni di dollari incassati in tutto il mondo con Deadpool, punterebbe ad alzare il suo ingaggio. Per il primo film sugli X- Men, infatti, Reynolds avrebbe percepito quasi due milioni, un compenso, secondo gli agenti, di molto minore rispetto agli incassi del film.

Deadpool 2 potrebbe già uscire nelle sale tra il 2017 e il 2018 sotto la regia di Tim Miller, già al comando nel primo film. Secondo altre voci di corridoio, dovrebbe esordire il personaggio di Domino mentre è certa la presenza di Cable. Sul cast completo, invece, vi è completo silenzio. Per quanto riguarda la sceneggiatura, il personaggio di Reynolds potrebbe cambiare orientamento e dire addio a Copycat, interpretata dalla bellissima Morena Beccarin, ricordata da molti per la serie tv Fox “Gotham”.

<
>

Mentre rimbalzano le voci sul sequel tanto atteso, Ryan Reynolds non sta mani nelle mani e, intanto, sarebbe in trattativa per recitare all’adattamento cinematografico del libro “The Rosie Project”, conosciuto in Italia come “L’amore è un difetto meraviglioso”. Il romanzo best seller scritto dallo sceneggiatore australiano Graeme Simsion, sarà prodotto per la TriStar vedrà Ryan Reynolds interpretare il ruolo di professore di genetica Don Tillman, uomo poco socievole e scarsamente empatico che, per trovare moglie, redige un questionario che individui in maniera efficace la sua metà ideale. Il ruolo dell’amata sarebbe dovuto essere interpretato da Jennifer Lawrence ma l’attrice ha, in un secondo momento, declinato la parte per i troppi impegni in agenda. Reynolds, dal canto suo, sarà, invece, impegnato anche in Hitman’s Bodyguard e Life, lo sci-fi con cui ritrova il regista di Safe House Daniel Espinosa.