fotogallery

Creati embrioni umani resistenti all’HIV con la tecnica CRISPR

Una notizia che fa discutere arriva dalla Cina, dove un team di ricercatori della Medical University di Guangzhou ha modificato geneticamente embrioni umani utilizzando CRISPR / Cas9, la tecnica di editing genetico.
Si tratta del secondo esperimento del suo genere.
Lo scorso anno un gruppo diverso di ricercatori cinesi aveva modificato embrioni umani, nel tentativo di rimuovere i geni responsabili di una malattia del sangue.
In questa nuova ricerca, gli scienziati hanno cercato di aggiungere una mutazione negli embrioni, nel tentativo di renderli HIV-resistenti.
In entrambi i casi, gli esperimenti sono stati positivi solo parzialmente, e sono stati effettuati utilizzando embrioni umani scartati dalla fecondazione in vitro.

Il team cinese ha riferito di aver ottenuto 213 ovuli fecondati da una clinica della fertilità, che erano stati ritenuti non idonei per la terapia in vitro.
Le donne donatrici hanno tutte concesso l’utilizzo degli embrioni per la ricerca genetica, a condizione che non maturassero in un essere umano.

Il team ha utilizzato la tecnica CRISPR per modificare i geni, una tecnica di “taglia e cuci” genetico, aggiungendo una mutazione ad un gene delle cellule immunitarie chiamate CCR5.
In natura, mutazioni di questo gene sono state osservate in alcuni individui HIV-resistenti.
Così il punto della ricerca è stato quello di conoscere meglio la possibilità di produrre embrioni umani immuni al virus.

Tuttavia, il team riporta che solo 4 dei 26 embrioni modificati hanno ottenuto un riscontro positivo.
Tutti gli embrioni sono comunque stati distrutti dopo tre giorni.

L’esperimento è stato considerato una prova a dimostrazione delle possibilità della CRISPR.
Fare qualsiasi tipo di modifica genetica sugli embrioni umani è, naturalmente, una tecnica piuttosto controversa.
Molti ricercatori sostengono che un domani saranno pratiche comuni, ma la maggior parte del mondo ha deciso di tenere a bada questo tipo di ricerca.

Recentemente, in Gran Bretagna la Human Fertilisation and Embryology Authority (Hfea) ha dato l’ok ai ricercatori del Francis Crick Institute per utilizzare la CRISPR e manipolare geneticamente embrioni umani donati da pazienti FIVET.
Il Francis Crick Institute di Londra è il secondo centro di ricerca nel mondo dopo la Cina ad alterare il DNA di embrioni umani.

CRISPR

CRISPR / Cas9

Il CRISPR / Cas9 è un metodo che permette di modificare geni specifici, ad uno ad uno, sperando in questo modo di scoprire quali sono quelli fondamentali nello sviluppo dell’embrione.

Si tratta di una tecnica immensamente potente inventata tre anni fa, che permette al DNA di essere ‘tagliato e incollato’ utilizzando ‘forbici’ molecolari.

Gli embrioni sono donati da donne che non ne hanno usufruito con la fecondazione in vitro.

CRISPR CAS9 DNA

Potrebbe portare a enormi passi avanti nel campo della scienza e della medicina, ma questa tecnica ha trovato una parte di genetisti contraria a questa tecnica.
A prescindere da motivazioni etiche e morali, a far indugiare una fetta della comunità scientifica è l’abuso che se ne potrebbe fare.

Usata in modo diverso, la tecnica di montaggio DNA CRISPR potrebbe portare alla creazione di bambini “perfetti” su ordinazione da capelli o colore degli occhi.

Un’altra grande preoccupazione è che apportare modifiche al DNA embrionale potrebbe avere effetti dannosi sconosciuti su tutto il corpo di un individuo.

C’è anche il rischio di trasmissione di “errori” genetici alle generazioni future.